Le ceramiche di Fiorito in mostra nel Museo Duca di Martina

21 maggio, 2014 alle 17:06
166

Il fascino dell’arte, quello che non conosce né tempo, né confini, rende possibile l’incontro tra capolavori unici. Capolavori di ieri con quelli di oggi.
E proprio dalla fusione dell’antico con il moderno, nasce la produzione artistica del pittore e scenografo ferrarese Lino Fiorito che giovedì 22 maggio, negli spazi del Museo Duca di Martina, di Villa Floridiana a Napoli, inaugurerò la sua personale “Ceramiche”, un’esposizione pensata e realizzata come una vera e propria installazione permanente.

La scelta di esporre nel Museo partenopeo che ha sede all’interno del polmone verde del Vomero, non è affatto casuale e nasce da un’esplicita volontà dell’artista di inserire i suoi lavori dalle forme astratte, postmoderne e colorate tra quelli che sono i pregiati e antichi pezzi della collezione di porcellane appartenute a Placido de Sangro, duca di Martina, a loro volte esposte negli spazi della Floridiana.

Ricordiamo infatti che il duca era appassionato conoscitore ed estimatore di ogni tipo di manufatto, che soleva acquistare nel corso dei suoi viaggi attraverso le  principali capitali d’Europa. Tutti preziosi reperti che poi sono stati raccolti all’interno dell’imponente collezione che alla morte del duca fu lasciata in eredità al nipote, Placido de Sangro.

[charme-gallery]

Questo fino alla scomparsa anche dell’ultimo erede che donò l’intero museo di famiglia alla città di Napoli. Donazione che si è poi ulteriormente arricchita, nel corso degli anni, con l’arrivo di altri pregiati pezzi. E così la donazione di Riccardo de Sangro finì ad impreziosire le vetrine del museo con una raccolta di 580 oggetti fra porcellane, maioliche e mobilio d’epoca.

Una donazione di indubbio valore artistico storico che oggi appartiene allo stato italiano e che in pieno 2014 rivive alla luce delle contaminazioni artistiche interpretate da Fiorito e dalla sua creatività. Un turbinio di emozioni che nasce dalla fonte d’ispirazione di una città  così stimolante quale è Napoli e parte dalle infinite forme e forge che un pugno di creta può assumere se solo modellato secondo un certo modo di sentire e di vivere la vita.

“Ceramiche”
22 maggio 2014 – 22 giugno 2014
Museo Duca di Martina,via Cimarosa, 77 Napoli

Orario: 8.30-14.00; martedì chiuso
Telefono: 081 5788418
E-mail: sspsae-na.martina@beniculturali.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here