Arte / Itinerari / News / Un'esposizione...mondiale

Le opere della Scuola napoletana in mostra a New York

Dai paesaggi en plein-air di Francesco Lojacono e Gabriele Smargiassi, fino alla vita quotidiana immortalata da Filippo Palizzi e Marco De Gregorio: dall'8 ottobre 34 dipinti saranno esposti all'Istituto italiano di cultura
di Antonello Piscitelli
7 agosto 2015

Dalle opere realiste di Antonio Mancini ai paesaggi en plein-air di Francesco Lojacono e Gabriele Smargiassi, fino alla vita quotidiana immortalata da Filippo Palizzi e Marco De Gregorio: 34 opere della Scuola napoletana saranno esposte dall’8 ottobre a New York all’Istituto italiano di cultura, per la mostra “La luce del Sud Italia“. Paesaggi, marine, scene di genere, ritratti firmati da artisti delle regioni meridionali come Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, e Sicilia. Dopo il successo della mostra sui Macchiaioli, la rassegna, curata da Marco Bertoli, si inserisce in un progetto volto alla rivalutazione e riscoperta dello straordinario patrimonio pittorico italiano dell’800 e in particolar modo dell’Italia meridionale ancora poco conosciuta negli Stati Uniti. L’intensità della luce e i colori trasportano lo spettatore nel clima del Mediterraneo e trasmettono l’aura del meridione d’Italia, con gli scavi di Pompei, la grandezza del Vesuvio, la costa frastagliata, e l’umile fascino della gente del posto.