Sannazaro targato Napoli, da Viviani ai nuovi comici

22 luglio, 2015 alle 18:36
123

Sarà “Morte di Carnevale” di Raffaele Viviani, regia di Lara Sansone ad aprire il 16 ottobre la stagione teatrale 2015/2016 del Teatro Sannazaro di Napoli, che proporrà dieci spettacoli fra novità e classici. “Il Teatro Sannazaro – spiega Sansone – è il Teatro della Tradizione Partenopea per eccellenza. Lo dice la sua storia, ne siamo da sempre convinti, e lo apprezza il suo pubblico, sempre numeroso, e la prossima stagione teatrale ne è la conferma. Grandi protagonisti della scena come Peppe Barra, Giacomo Rizzo, Benedetto Casillo, Gino Rivieccio. E ancora, Paolo Caiazzo, Ciro Giustiniano, uno spettacolo, fuori abbonamento, di Lello Serao con Nunzia Schiano, e, a grande richiesta, il ritorno in scena de La Festa di Montevergine”. Per i 20 anni del Cafè Chantant sarà allestito uno spettacolo esclusivo, Dal 20 novembre toccherà a Giustiniani, già protagonista di Made in Sud. Dal 5 febbraio 2016 Gino Rivieccio porterà in scena “Io e NAPOLI? Sempre“, scritto a quattro mani con Gustavo Verde. Dal 19 febbraio, da un’idea di Nando Mormone e Alessandro Siani, arriva lo spettacolo “Benvenuti al Sud” di Paolo Caiazzo con regia di Siani. Peppe Barra, affiancato da Teresa Del Vecchio, sarà in scena, dal 4 marzo, con “Sogno di una notte incantata“, scritto con Fabrizio Bancale e tratto da “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile. Da venerdì 1 aprile, Rizzo porterà in scena “Bentornato Rizzo“. A chiudere il ciclo di spettacoli in abbonamento, dal 22 aprile, sarà Benedetto Casillo con Signori Biglietti. Fuori abbonamento, a partire dal 6 maggio “Le Statue Movibili” da Antonio Petito. Grande spazio sarà dedicato al Teatro Scuola e non mancheranno le iniziative speciali, come il Capodanno con il Cafè Chantant e la mostra dedicata a Nino Taranto, a cura di Giulio Baffi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here