Amalfi, la Repubblica Marinara rinasce e celebra il Capodanno Bizantino

1 settembre, 2014 alle 12:25
156

Anche quest’anno rinascono gli antichi fasti della Repubblica Marinara di Amalfi con le celebrazioni del Capodanno Bizantino che si sviluppano tra i due comuni di Amalfi e Atrani, gioielli storici e naturalistici della Costiera. Eventi che culminano oggi con il corteo storico e la nomina ufficiale del Magister di Civiltà Amalfitana, titolo assegnato a personalità amalfitana – di origine o di adozione – che si è distinta per particolari ed acclarati meriti. Per l’edizione 2014 la speciale commissione (composta dai rappresentanti istituzionali e culturali dei due comuni) ha indicato come “Magister” Nicola Giuliano, produttore del film Premio Oscar “La Grande Bellezza“. La nomina avverrà questo pomeriggio, alle ore 17.30 (in piazza Umberto I ad Atrani), alla presenza dell’Arcivescovo monsignor Orazio Soricelli e dei due sindaci di Atrani e Amalfi. La giornata conclusiva delle celebrazioni, iniziate sabato 30 agosto, proseguirà con la sfilata del corteo storico (novanta figuranti in abiti d’epoca) che partirà da Atrani alle 18.30 e raggiungerà la Cattedrale di Sant’Andrea ad Amalfi. A suggellare il valore storico dell’evento, in mattinata si è riunito il Consiglio comunale monotematico nel Salone Morelli con il sindaco Alfonso Del Pizzo e l’amministrazione comunale per ufficializzare il gemellaggio tra la città di Amalfi e Birgu (Malta) alla presenza dell’ambasciatrice di Malta in Italia Vanessa Freizer e della delegazione maltese con il sindaco di Birgu Jhon Boxall. Condotta da Giovanni Simioli in veste di speaker ufficiale, questa XIV edizione del Capodanno Bizantino si concluderà con il concerto live degli Avion Travel (questa sera, alle ore 21.30, sul lungomare di Amalfi).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here