Arte, folklore e natura fanno più bello il Maggio dei Monumenti

1 maggio, 2014 alle 16:49
74

Quest’anno, a Napoli, per la 20° edizione del Maggio dei Monumenti, i principali siti culturali partenopei metteranno in mostra tutte le loro bellezze per fare…colpo sul pubblico!! Il programma della rassegna che si terrà a partire dal primo maggio – giorno tradizionalmente legato alla festa dei lavoratori – al primo giugno 2014, è davvero fitto e ricco. E  dopo avere illustrato il primo degli otto imperdibili itinerari della rassegna che prende spunto dal celebre testo di Benedetto Croce: Storie e leggende napoletane, diventa d’obbligo passare al secondo degli otto percorsi turistici in programma nella città della sirena Partenope. Un autentico “gran tour” che ci  conduce alla scoperta dei luoghi che hanno fatto l’arte e la storia di Napoli, grazie alle iniziative promosse dalle numerose associazioni culturali della città coinvolte nella ormai consueta kermesse di primavera.

Si parte infatti con le visite guidate alle stazioni del Metrò dell’arte, che si terranno tutti i weekend del mese di maggio, grazie ai volontari di Legambiente Neapolis 2000 che accompagneranno turisti e appassionati alla scoperta del patrimonio di arte contemporanea che si cela nel ventre di Partenope, tra banchine, scale mobili, pareti e e pensiline delle straordinarie stazioni che compongono la nuova linea della Metropolitana di Napoli.
Ancora, in programma percorsi naturalistici e storici in compagnia dei rappresentanti dell’associazione La Collina Gentile che propongono percorsi insoliti nella Napoli dei vicoli, delle scale, dell’arte e del verde: un intreccio di arte, natura e cultura ma anche di folklore e tradizione.

Invece per chi vuole scoprire la città di Pulcinella sotto un’altra luce, l’Associazione Archintorno organizza per tutti i sabati del mese visite guidate al buio, durante le quali sarà possibile riscoprire il monumento barocco di San Giuseppe delle Scalze dal tramonto alla sera ammirandolo alla luce delle torce.

[charme-gallery]

Per quanti invece amano il mare di Napoli, il Maggio dei Monumenti regala un’occasione unica: la possibilità di potersi immergere nelle luminose e meravigliose acque della riserva naturale della Gaiola alla scoperta dei resti archeologici sommersi dell’antica Roma. Lì, sui fondali di Partenope, dove l’Associazione Centro Studi Interdisciplinari Gaiola onlus vi condurrà nelle giornate del 1, 3, 4, 10, 11, 17, 18, 24, 25, 31 maggio e 1 giugno, organizzando percorsi in barca, alla scoperta delle testimonianze archeologiche che si celano a pochi passi dalla linea di costa.

Infine la prima parte del secondo imperdibile itinerario, prevede un tocco di spiritualità con la visita al Cimitero delle Fontanelle, promossa dall’associazione Mani e Vulcani in programma nei giorni 1, 4, 11, 18, 25 maggio e 1, 2 giugno e una ventata d’arte all’ora dell’aperitivo con l’appuntamento programmato per il 2, 9, 16, 23, 30 maggio con l’iniziativa progettata dall’Associazione Viviquartiere Napoli: l’Art Hour che prevede la  visita guidata ai capolavori della Mostra Impossibile, e a seguire drink e stuzzicherie assortite.