Cultura / Talenti in mostra

Napoli per Gabo, al Pan una mostra per il premio Nobel della Letteratura

Dal 17 al 28 settembre, il capoluogo campano ricorderà il grande maestro della narrativa sudamericana con un rito corale per l'intera città organizzato nel Palazzo delle Arti di via dei Mille. Dai noti attori del panorama partenopeo, ai talentuosi musicisti del coro della Pietrasanta, fino al popolo del web, tutti saranno chiamati a rendere omaggio al padre del "Realismo magico"
di Arianna Esposito
17 settembre 2014

“Non c’è atto di libertà individuale più splendido che sedermi a inventare il mondo davanti ad una macchina da scrivere”.
Quale modo migliore per descrivere lo spirito indomito e creativo di Gabriel Garcia Marquez se non con le sue stesse parole?
Scomparso nel marzo scorso, il premio Nobel per la Letteratura ci ha lasciato un immenso patrimonio culturale che verrà esposto e ricordato nel corso della mostra “Napoli per Gabo” che si terrà al Museo Pan di Napoli, a partire da mercoledì 17 fino al 28 del mese di settembre.
PanIl coro della PietrasantaNapoli per GaboGabriel Garcia Marquez
L’iniziativa, supportata dall’associazione Tempo Libero e nata da un’idea di Clorinda Irace, Tony Stefanucci ed Alexandra Abbate, ha l’obiettivo di ricordare il grande scrittore colombiano con un “rito corale” rivolto a tutta la città.
Eh sì perché la kermesse sarà un’occasione per coinvolgere una ventina di artisti di diverse stagioni dell’arte partenopea (dall’Avanguardia degli anni Sessanta alle generazioni più recenti) chiedendo loro di interpretare i più noti  personaggi scaturiti dalla fantasia del padre del “Realismo Magico”.
Ad aprire le “danze” sarà  il  sindaco Luigi de Magistris che, con l’assessore alla Cultura Nino Daniele, introdurrà il pubblico alle letture delle opere di “Gabo”, a cura di Raffaele Di Florio, Peppe Lanzetta, Antonella Stefanucci e  Carlo Verre.
In programma anche la partecipazione di diversi attori napoletani che leggeranno stralci tratti dalle pagine dei romanzi dello scrittore, accompagnati dalle note dei talentuosi musicisti  tra cui la fisarmonica e il piano di Sasà Mendoza e il Quartetto d’arte Martucci che proporrà un quartetto di Shostakovich dedicato alle vittime della guerra.
E infine non poteva certo mancare l’apporto del popolo del web. Infatti sulla pagina Facebook dell’associazione “Tempo Libero“, chi vorrà potrà esprimere un pensiero, una riflessione oun commento per omaggiare il grande narratore.
Gli autori dei migliori commenti saranno invitati a leggere il proprio testo durante il “finissage” che chiuderà la manifestazione il 28 settembre con l’esibizione del Coro della Pietrasanta diretto dal Maestro Rosario Peluso e con le letture dei cittadini che vorranno intervenire.
In fondo ci sono tanti modi per ricordare chi non c’è più e la città di Partenope ha scelto di farlo con una grande festa delle arti, ambientata nel palazzo…delle arti in perfetta sintonia con quello che era lo spirito del grande e indimenticato maestro sudamericano.

“Napoli per Gabo”
17-28 settembre 2014
Pan, via dei Mille 60, Napoli
Info:335.1314431