Peter Brook inaugura il grande Festival del teatro

24 maggio, 2013 alle 19:06
130

Il fascino dei grandi classici, l’innovazione delle creazioni contemporanee, la sensualità della danza e l’emozione viva del teatro. Ma anche la grande lezione dei maestri e dei registi della scena internazionale: tutto questo è “Napoli Teatro Festival Italia 2013”, giunto alla sesta edizione: dal 4 al 23 giugno in scena nei principali teatri e siti del capoluogo campano.

Oltre alle consuete platee del San Carlo e del Mercadante, tanti spettacoli si svolgeranno, infatti, nel Museo Nazionale di Pietrarsa, un’area di 36mila metri quadrati piena di storiche locomotive, ex sede dell’opificio borbonico, situata a Portici tra il Vesuvio e il mare. Ed altre ancora nel Tunnel Borbonico, affascinante ed enorme percorso sotterraneo che da Monte di Dio arriva fino in via Morelli tra auto d’epoca, rifugi antiaerei e ricordi di varie epoche storiche cittadine.[charme-gallery] La nuova edizione è curata dal direttore artistico Luca De Fusco che per quest’anno ha proposto spazi innovativi per una kermesse pensata appositamente come “cantiere teatrale internazionale” Grandi registi come Peter Brook, Andrej Konchalovskij, Alfredo Arias “costruiranno” , infatti, i propri debutti in città, vivendo a Napoli per un lungo periodo.

E sarà proprio uno di questi, per la precisione Peter Brook grande maestro del teatro contemporaneo ad inaugurare il Festival 2013. Calendario alla mano, sono comunque previsti ben 20 debutti assoluti, 3 prime italiane e 30 spettacoli del nuovo “Napoli Fringe Festival”, programma collaterale di eventi presentati da compagnie indipendenti e di recente formazione selezionate attraverso un bando di partecipazione. Fra questi, 4 spettacoli sono nati da audizioni svolte a Napoli e/o da lunghe permanenze artistiche di grandi maestri mondiali alle falde del Vesuvio. Tra le novità dell’edizione 2013, tutte consultabili sul sito della kermesse, anche un Festival… “al femminile” che propone le storie di grandi protagoniste della letteratura tra cui La Bisbetica Domata, Antonio e Cleopatra, Lolita, Desdemona e tanto spazio per giovani registi napoletani. Oltre ad offerte speciali pensate appositamente per tutti gli spettatori appassionati di danza.

www.napoliteatrofestival.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here