Positano teatro festival, l’unica rassegna ad alto tasso artistico e…panoramico

29 luglio, 2014 alle 18:30
303

La perla della Costiera Amalfitana mette in mostra le sue infinite bellezze naturali ed artistiche. Manca davvero poco a Positano per l’inizio dell’undicesima edizione del Positano Teatro Festival Premio Annibale Ruccello,  rassegna, diretta da Gerardo D’Andrea, a ingresso gratuito, in programma dal 29 luglio al 10 agosto.
Tante le novità in calendario per l’edizione 2014 della kermesse che quest’anno prevede 13 giorni di eventi con ben 16 rappresentazioni dedicate alla scena teatrale e 3 novità assolute in prima nazionale.
Ma vediamo nel dettaglio cosa ha in serbo per gli spettatori l’estate culturale di Positano. E partiamo dalle location destinate ad ospitare gli spettacoli, tutte davvero suggestive e dal panorama mozzafiato.

[charme-gallery]
Tra queste si annovera il piazzale della Chiesa Madre, la struttura sacra a cui gli abitanti di Positano sono molto devoti, soprattutto perché tra le sue mura è racchiusa l’icona bizantina raffigurante la Madonna Nera di Positano con il bambino. Un’effige che, secondo la leggenda, sarebbe arrivata direttamente dall’Oriente e da cui sarebbe derivato il nome del stesso del paese che si dice fu sussurrato dalla Madonna ai marinai durante le fasi di trasporto a mare della statua (“posatemi qua, posatemi qua” da cui “Positano”).
Ancora, a far da teatro alla rassegna saranno  le piazzette della Chiesa Nuova, di Montepertuso e de La Garitta, un dedalo di vecchie stradine che conduce alla zona più alta del quartiere fino al cimitero storico, dotato di una posizione straordinaria, che racchiude alcune tombe illustri come quella di Semenov ed Essad Bay. Personaggi famosi che vollero Positano come loro ultima dimora.
E potevano mai mancare all’appello il Teatro Giardino di via Pasitea e il magico Belvedere di Nocelle Proprio Nocelle, suggestiva frazione della cittadina amalfitana nonché meta finale del famoso sentiero degli dei, è la meta preferita degli amanti della tranquillità e del relax. Destino che la accomuna al Borgo di Liparlati, il pittoresco paesino del Comune di Positano, arroccato su di una rupe. Location ideale per la magica performance di musica, danza e recitazione delle giovani allieve del Centro Studi Positano Danza che si esibiranno su testo della scrittrice Antonella Cilento, finalista al premio Strega. Ma a Positano ci sarà spazio anche per le esibizioni della eco band partenopea dei Capone & Bungt Bangt, e per la messa in scena teatrale di alcuni tra i più celebri testi del drammaturgo Annibale Ruccello, come “Anna Cappelli” e ancora il dovuto omaggio ad Eduardo De Filippo con lo spettacolo: “O culore d’ ’e pparole”, portati sul palco da Mariano Rigillo Anna Teresa Rossini con il contributo musicale del sassofonista Marco Zurzolo.
Insomma c’è più di un buon motivo per prendere parte alla rassegna teatrale più suggestiva e…panoramica che c’è sulla Costa di Amalfi!

Positano teatro festival, XI edizione
29 luglio-10 agosto 2014
programma completo su: http://www.comune.positano.sa.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here