Eventi / Cosa fare a Napoli

Serata in Do Maggiore. Piazza San Domenico Maggiore calamita con le sette note, napoletani e turisti doc

E’ sabato 15 ottobre 2016, dalle ore 18 alle ore 22, il primo appuntamento con gli allievi del Conservatorio San Pietro a Majella, all’ombra dell’obelisco di Piazza San Domenico Maggiore. Obiettivo, far essere protagonisti anche i vicoli e i vicarielli che generalmente sono solo luoghi di passaggio verso più gettonate mete
di Sergio Gradogna
11 ottobre 2016

Uno dei luoghi più famosi della Napoli storica, piazza San Domenico Maggiore, sarà la cornice di un evento nato dalla collaborazione dei commercianti e degli abitanti del quartiere al centro dell’antica urbe partenopea. Infatti, sabato 15 ottobre dalle 18 alle 22,  durante la Serata in Do Maggiore, un concerto organizzato per l’appunto dal comitato Vico San Domenico Maggiore, si esibiranno gli allievi del Conservatorio San Pietro a Majella. Questo evento è solo il primo di un fitto programma di appuntamenti che fungeranno da catalizzatori di interesse di napoletani e di tanti turisti che oramai affollano sempre la città,  nei confronti di vico S. Domenico Maggiore, oggi rinominato Vico Creativo. Ogni mese sarà proposto un evento a tema sempre diverso, perché Napoli è una città in continua evoluzione.

Vico Creativo è quindi un progetto rivolto alla riqualificazione artistica di Vico S. Domenico Maggiore, che da normale via storica napoletana sta diventando un “centro di idee ed innovazioni” in ambito culturale grazie alla presenza di tante nuove botteghe espressione dell’artigianalità e prodotti d’eccellenza. La finalità è ampliare il bacino d’utenza che sceglie i quartieri storici di Napoli come esempio di quotidiano accrescimento culturale e personale. Questa iniziativa è espressione della laboriosità, della creatività e della tenacia degli artigiani del fare, testimoni di una città multimediale e multietnica, di una Napoli da sempre posto sano, sicuro ed accogliente.