Fede / Itinerari / Percorsi di Fede / La ricorrenza

A Massa Lubrense le spoglie di Santa Teresa d’Avila

Domani (martedì 29 settembre), il reliquiario contenente il sangue e altre reliquie della mistica spagnola arriverà in Costiera e aprirà la tre giorni di celebrazioni organizzata dalla parrocchia di Santa Maria delle Grazie e dal monastero delle Carmelitane per il 500esimo anniversario della nascita della Santa
di Rosanna Nastro
28 settembre 2015

Domani alle 17.30 il reliquiario contenente il sangue e altre reliquie di Teresa d’Avila arriverà a Massa Lubrense e aprirà la tre giorni di celebrazioni organizzata dalla parrocchia di Santa Maria delle Grazie e dal monastero delle Carmelitane per il 500 esimo anniversario della nascita della Santa. Giovedì (1 ottobre) alle 19 le suore di clausura, in virtù di una speciale dispensa, porteranno le reliquie in processione dal monastero alla cattedrale dove l’arcivescovo di Sorrento-Castellammare, monsignor Francesco Alfano, celebrerà la messa solenne insieme al parroco don Gennaro Boiano. Domani (29 settembre) alle 19 padre Luigi Gaetani, superiore provinciale dei frati Carmelitani Scalzi, darà il via alle celebrazioni religiose con la messa e la successiva preghiera musicale. Mercoledì (30) alle 19 don Salvatore Iaccarino celebrerà la sua prima messa, seguita dalla preghiera musicale animata da padre Andrea L’Afflitto. Giovedì, dopo la processione, le celebrazioni si chiuderanno nella parrocchia della cattedrale con la rappresentazione di “Un castello nel cuore“, opera teatrale diretta da Maurizio Panici e interpretata da Pamela Villoresi nelle vesti di Santa Teresa.