Itinerari / Tra storia e leggenda

Il “Testamento di pietra”, viaggio teatrale nella Napoli del principe alchimista

Sulle orme di Raimondo di Sangro “celebre indagatore dei più reconditi misteri della natura”. Fino ad agosto, una volta al mese, un tour guidato accompagnerà i visitatori alla scoperta dei capolavori della Cappella di Sansevero, autentico tempio del barocco partenopeo
di Lello Scarpato
27 gennaio 2014

Chi era il principe Raimondo di Sangro e quali stupendi tesori si nascondono negli spazi della Cappella di Sansevero? A questa e ad altre domande rispondono gli artisti dell’associazione culturale NarteA nella kermesse dal titolo emblematico “Il Testamento di Pietra”. Una vera e propria “visita teatrale”, riproposta anche quest’anno (dopo i successi delle scorse edizioni), sulle orme del celebre alchimista napoletano. Un tour alla scoperta dei capolavori artistici ospitati nel tempietto barocco posto a un  tiro di schioppo da piazza San Domenico Maggiore, uno dei luoghi più magici del Centro Storico di Napoli. Tesori artistici conosciuti in tutto il mondo, come il “Cristo Velato” del Sanmartino, le statue della “Pudicizia” e del “Disinganno” e le straordinarie “macchine anatomiche” realizzate dal medico palermitano Giuseppe Salerno (sotto la direzione di Raimondo di Sangro), che raffigurano due corpi scarnificati in cui è possibile osservare l’intero sistema circolatorio.

Cappella Sansevero, interniIl Cristo VelatoLa statua del DisingannoUna delle macchine anatomicheLa Pudicizia

Una rappresentazione teatrale interpretata da attori professionisti, che farà rivivere, con monologhi e dialoghi, sia la figura del principe sia la storia del celebre edificio un tempo dedicato a Santa Maria della Pietà (o “Pietatella”). Ecco allora sfilare, simbolicamente, le opere della Cappella-Museo e quelle della Cavea sotterranea, in un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo che mostrerà ed esalterà il genio di uno dei personaggi più affascinanti ed emblematici della storia di Napoli, sempre sospeso tra mistero, leggenda e alchimia, ma anche tra racconti e studi scientifici. Un “…uomo straordinario predisposto a tutte le cose che osava intraprendere […] celebre indagatore dei più reconditi misteri della Natura” come recita la lapide sepolcrale del principe.

L’iniziativa dell’associazione NarteA, presentata (e lanciata) a Napoli lo scorso 18 gennaio, sarà proposta una volta al mese (prossima tappa il 22 febbraio) fino all’ultima data, in programma il 9 agosto 2014. Sempre dalle ore 19 alle 20.

Il Testamento di Pietra
Museo Cappella Sansevero
Via Francesco de Sanctis, 19 Napoli

Date:
22 febbraio 2014, ore 19:00 e ore 20:00
25 marzo 2014, ore 19:00 e ore 20:00
18 aprile 2014, ore 19:00 e ore 20:00
14 giugno 2014, ore 19:00 e ore 20:00
12 luglio 2014, ore 19:00 e ore 20:00 (in lingua inglese)
9 agosto 2014, ore 19:00 e ore 20:00 (in lingua inglese)

Prenotazione obbligatoria (posti limitati): 339.7020849 e 334.6227785.
Quota partecipazione evento: 15,00 euro a persona per gli adulti, riduzione 10,00 euro dai 12 ai 17 anni, omaggio per i bambini fino a 11 anni.