A Eccellenze Campane l’omaggio “made in Napoli” al genio indiscusso di Verdone

21 dicembre, 2014 alle 22:46
217

Festival all’insegna del cinema italiano, ma anche della storia del Belpaese quello conclusosi domenica sera, con la proiezione del film “Io loro e Lara“, negli spazi di Eccellenze Campane, il polo del gusto made in Napoli, che dal  19 al 21 dicembre, ha ospitato la quinta edizione dell’Italian Film Fashion Festival, manifestazione cinematografica itinerante organizzata dall’Associazione Culturale Excellence e sostenuta dalla Direzione Cinema del Ministero dei Beni, Attività Culturali, Cinematografiche e Teatrali.

L’edizione 2014 della kermesse cinematografica (diretta da Claudia Del Papa), organizzata nella città del Golfo grazie alla volontà del presidente di Eccellenze Campane, l’imprenditore Paolo Scudieri, è stata interamente dedicata a Carlo Verdone (in occasione dei suoi 60 anni), protagonista assoluto del cinema italiano, autore, registra e interprete di eccellenza della commedia, ma anche, al contempo, grande testimone del nuovo neorealismo italiano. Non a caso alcuni dei suoi più celebri film (da “Bianco, Rosso e Verdone” a “Viaggi di Nozze“), insieme con una recente intervista resa a Sky Cinema, sono stati proiettati sullo schermo dell’Aula Magna di via Brin, per la gioia del pubblico accorso numeroso alla manifestazione che ha avuto, come madrina d’eccezione, la conduttrice tv Gabriella Carlucci.

“L’idea dell’Italian Film Fashion Festival, sposata in maniera entusiastica da Paolo Scudieri – ha spiegato la Carlucci – è quella di raccontare la storia dell’Italia attraverso la storia del cinema”. “Basta pensare – ha continuato – a tutti i film del neo-realismo italiano, ma anche alle pellicole dello stesso Verdone”. Non a caso la rassegna di Eccellenze è iniziata proprio con la proiezione di un “Sacco bello“, pellicola cult di Carlo Verdone. “Un film – ha sottolineato la Carlucci – che offre uno spaccato dell’Italia degli anni 80. Ed in cui Verdone rappresenta una serie di tipi figli di una società italiana che oggi non esiste più, ma che fa parte della nostra storia”. “E se questa storia non viene raccontata ai nostri figli – ha ribadito la conduttrice -, va a finire, poi, che nessuno la ricorderà più”. Invece, ha rilanciato ancora Gabriella Carlucci: “è importante, soprattutto per chi si occupa di cultura, parlare di cinema. Quello di oggi, sì, che ci fa vincere gli Oscar come la ‘Grande Bellezza’, cui ha partecipato lo stesso Verdone, ma anche quello dei Fellini, dei Visconti e dei Rossellini che con i loro lavori hanno fatto la storia del cinema e raccontato quella del cinema”.

“Eccellenze Campane – ha spiegato, invece, Paolo Scudieri, imprenditore di successo e patron del ‘polo del gusto’ di via Brin – nasce con la volontà di fornire al sistema tutto ciò che è cultura nei suoi aspetti più poliedrici, dallo sport all’enogastronomia. passando appunto per il cinema di eccellenza. Siamo riusciti, con Gabriella Carlucci, a mettere insieme un evento straordinario che serve a noi per ridere, per ricordare i film che abbiamo visto, ma serve soprattutto ai giovani ed ai ragazzi per comprendere quali erano gli usi ed i costumi dell’Italia di un decennio fa. Usi e costumi che ci hanno condotto fino ai giorni nostri”. “Un Italia forse – ha concluso Scudieri – forse più spensierata e dinamica, un’ Italia che con il sorriso sulle labbra e con un po’ di ottimismo ha raggiunto i livelli straordinari che non dobbiamo né dimenticare, né dissipare”.

[charme-gallery]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here