A Montemarano, un Carnevale da record

26 gennaio, 2015 alle 15:13
65
carnevale di montemarano

Una tarantella da record, concerti, cortei in maschera e prelibatezze culinarie. Sono solo alcuni degli ingredienti del suggestivo Carnevale di Montemarano, in provincia di Avellino, che prenderà il via il 12 febbraio con la Lectio Magistralis di Giovanni Giuriati dal titolo “Mbrusino, Liszt ed altre storie del Carnevale di Montemarano”. Il giorno dopo, sarà la volta di “Nonno Carnevale” con gli anziani del posto che racconteranno ai più piccini storie e aneddoti su una delle feste più sentite della Campania. In serata, rassegna di musica popolare con i gruppi Makardia, I Tamburi del Vesuvio con Nando Citarella, Gabriella Aiello, Carlo “Olaf Cossu” & Cimbalus in “Magna Mater”. Per il giorno di San Valentino, sono previsti, invece, un laboratorio di tarantella montemaranese e la presentazione del libro “Festa Barocca. Il Carnevale di Montemarano: popolo, caporabballo e Vicerè” di Aldo De Francesco. Nell’ambito della manifestazione, verrà conferito il “Premio Caporabballo d’Argento”. Previsti, canti folcloristici e le esibizioni dell’attore Gino Rivieccio e del gruppo “Zompa Cardillo”. Poi, dalle 22, anteprima del Carnevale: “O vanto e sfida”: sfilata in notturna per le vie del paese. Il 15 febbraio, tradizionale apertura del Carnevale con balli e sfilate dei cortei mascherati. Da non perdere, venerdì 20, dalle ore 21, la tarantella di Montemarano più lunga della storia. Gran finale, il 22 febbraio, con lezioni di tarantella, corteo funebre di Carnevale e successiva lettura del testamento. E, in serata, danze e tradizionale rottura della pignatta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here