Ad Auletta tutti in festa per il carciofo bianco

22 aprile, 2014 alle 17:52
115

Tutti in festa ad Auletta, per la quinta edizione della festa del carciofo bianco!! Il nome di questo ortaggio prelibato, presente, nei giorni delle festività pasquali, sulla maggior parte delle tavole italiane come accompagnamento ai secondi piatti,  deriva dall’arabo al-kharshûf. Si tratta di un ingrediente culinario amatissimo e particolarmente noto per tre sue grandi virtù: personalità gastronomica spiccata, straordinaria versatilità e doti nutrizionali.

Queste e tante altre qualità saranno dunque celebrate nel corso della quinta edizione della festa del Carciofo Bianco che si terrà nel piccolo borgo di Auletta in provincia di Salerno dal 1 al 4 maggio, a due passi dalle grotte di Pertosa.

La scelta del luogo non è casuale. Ricordiamo infatti che il carciofo bianco, noto per la sua delicatezza, viene coltivato direttamente nelle terre del paese che ospita la rassegna gastronomica. La coltivazione inizia a partire dal mese di aprile per poi protrarsi fino alla metà di maggio, quando il frutto giunge a maturazione.

E l’attesa val bene la pena! Si tratta infatti di una specie molto rara di carciofo, priva di spine, con grandi infi­orescenze, rotonde e globose, di colore molto chiaro tendente all’argento e forate al centro.
Ma vediamo nel dettaglio il ricco programma della manifestazione.

[charme-gallery]

Si parte con l’inaugurazione di giovedì 1 Maggio, con l’apertura dello stand  “Mostra Mercato” che esporrà i prodotti della terra e dell’artigianato tipico. A seguire performance artistiche con il ciclo delle invasioni digitali, organizzate dall’associazione culturale Tanagrart che dà appuntamento a tutti i partecipanti, rigorosamente forniti di smartphone e fotocamera, al Palazzo Monumentale dello “Jesus”, con visita guidata nel centro storico del suggestivo borgo.

Ancora, spazio alla musica popolare dei  “bottari” ed alle degustazioni gastronomiche del carciofo in tutte le sue gustose declinazioni, accompagnato dalla vasta offerta dei vini campani, introdotti dal sommelier Andrea Moscariello.

Si prosegue poi venerdì 2 maggio con una giornata dedicata ai più piccoli, con lo spettacolo di Burattini: “Jesus, La Casa di Pulcinella” e a seguire uno spazio di dibattito culturale, moderato dalla giornalista enogastronomica Antonella Petitti, dedicato agli estimatori del saporito ortaggio, durante il quale si discuterà delle infinite risorse del carciofo bianco.

Sabato 3 maggio, invece la giornata è dedicata alle gare culinarie, con il concorso che vede protagonisti alcuni giovani cuochi che si cimenteranno ai fornelli sotto la supervisione dello chef stellato Vitantonio Lombardo.
Infine domenica 4 maggio, la rassegna si chiude con la trascinante musica popolare del gruppo “Sette bocche” che accompagnerà il termine di questa grande festa popolare che celebra i frutti della terra e le sue impagabili ricchezze.

Festa del carciofo bianco
1-2-3-4-maggio  2014
Programma completo su: www.festadelcarciofobianco.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here