Bud Spencer premiato con la medaglia città Napoli

26 marzo, 2015 alle 15:19
353

“E pensare che non avrei mai creduto di poter fare l’attore, devo tutto allo sport. Mi sento prima napoletano e poi italiano”. Lo ha detto Bud Spencer alias Carlo Perdersoli, 85 anni, 128 film all’attivo e un passato da campione, accolto oggi, a Napoli, in Municipio, dove ha ricevuto dal sindaco Luigi de Magistris la medaglia della città e una targa con la scritta “un uomo a tutto tondo, attore, sportivo e napoletano”. L’ex nuotatore ha regalato al primo cittadino il suo nuovo cd. “La mia canzone preferita è ‘Futtetenne’ – ha detto – sono felice di farle questo regalo”.
L’attore si è quindi detto orgoglioso di aver portato la sua città nel mondo anche grazie al suo lavoro. Ma anche “onorato e commosso” nel ricevere dal sindaco l’ambito riconoscimento, a coronamento di una grande carriera da sportivo e da attore. Bud Spencer ha rivendicato con orgoglio innanzitutto i risultati ottenuti nel nuoto e nella pallanuoto, le “due olimpiadi”, l’aver gareggiato con tanti campioni del mondo e il merito di essere stato il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 stile libero.
A differenza del suo storico partner, Terence Hill, che “ha studiato tanto”, Pedersoli ha ammesso di essere finito per caso sul grande schermo. “E’ tutto merito del pubblico che ha apprezzato i miei film e ha riso guardando queste scene”, ha spiegato, ricordando tutte le pellicole girate, alcune “in francese, in inglese, in tedesco e in ungherese”, grazie alle quali ha vinto nel 2010 il David di Donatello alla carriera proprio con il suo compagno di scazzottate in ogni film.
“E’ innanzitutto un grande uomo, prima che un attore, uno sportivo e un musicista – ha commentato de Magistris – ha fatto la storia del cinema e non ha mai dimenticato la sua città. Napoli e Bud Spencer sono una cosa sola”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here