Itinerari / News / La kermesse

Capua si accende con il Luogo della Lingua Festival

Nell’antica città del Placito, da domani (sabato 13) e fino al 28 giugno, una kermesse ricca di suggestioni ed eventi. Tra letteratura, cinema, teatro, musica, architettura, arte e gastronomia attesi ospiti vip e scrittori famosi
di Nicola Piscopo
12 giugno 2015

Un festival ricco di suggestioni, con un programma denso di eventi (tra letteratura, cinema, teatro, musica, architettura, arte e gastronomia) accenderà da domani, e fino al 28 giugno, la città di Capua (Caserta). Nata nel 2005 e promossa dall’associazione Architempo, la rassegna (giunta quest’anno alla decima edizione) trasformerà lo storico Palazzo Lanza in un autentico palcoscenico. Intitolata “Capua il Luogo della Lingua Festival”, ospiterà, tra gli altri, il regista di “Gomorra” Matteo Garrone, attori del calibro di Enrico Ianniello, Gea Martire e Valeria Mazza; scrittori come Antonio Pascale, Giuseppe MontesanoDiego De Silva, Francesco De Core; musicisti come M’Barka Ben Taleb, Stefano Giuliano, Lello Petrarca e i Cantori Neapolitani del Teatro di San Carlo. Tutti gli eventi saranno gratuiti. Obiettivo del festival: promuovere la città di Capua, l’antica e affascinante città del Placito Capuano (o “carta di Capua”), l’atto notarile unanimemente riconosciuto dagli storici come il primo documento del volgare italiano (e che, di fatto, nel 960 d.C. sancì la nascita della nostra lingua), come capoluogo culturale della provincia di Caserta.