Come ti valorizzo la Costa dei Sogni, big ed esperti a confronto tra Ravello e Salerno

31 ottobre, 2014 alle 19:23
178

Un meeting point animato da architetti e progettisti dei migliori Lab europei fa scalo a Salerno ed a Ravello, perla dell’Amalfitana, per discutere di rigenerazione urbana e presentare inedite proposte di valorizzazione dell’immenso capitale di storia e di bellezza della Divina Costiera. In programma più di 25 incontri (tra dibattiti, lezioni, workshop e laboratori), due contest internazionali (”Ombre d’artista” e ”Parco del Colle Bellaria”) e due mostre itineranti (”Legno Estremo” e ”Patrimonio Cilento”) per popolare il territorio di idee e progetti e trasformarlo in un modello di sostenibilità e competitività economica.

È questo l’obiettivo che si propone “Gate: GeniusLoci, Architettura, Territorio, Economia” la rassegna che da mercoledì 5 fino al prossimo 15 novembre, porterà nella città di Arechi i più grandi nomi dell’architettura e dell’ingegneria contemporanea (Simone Sfriso, Tamassociati – Venezia; Benedetta Tagliabue, Embt – Barcellona; Rodolfo Tisnado, Architecture studio – Parigi; Massimo Alvisi, Alvisikirimoto – Roma; Maurizio Milan, Buro Milan – Milano; Mario Cucinella, MCA ARCHITECTS – Bologna e Maria Giuseppina Grasso Cannizzo, Vittoria).

La kermesse si sposterà in chiusura, il 6 e 7 dicembre, a Ravello per un nuovo “Gate”: un laboratorio rivolto ad amministratori, progettisti, comunicatori e imprenditori in cui il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca e il sindaco di Ravello Paolo Vuilleumier insieme ai sindaci di tutti i comuni della Costiera Amalfitana presenteranno, nella cornice dell’Auditorium progettato dal grande architetto brasiliano Oscar Niemeyer, una serie di opportunità e proposte di agopuntura urbana e di restauro del paesaggio per il recupero e il riuso del patrimonio storico monumentale abbandonato o sottoutilizzato nei comuni della costiera.

[charme-gallery]

“Gate Ravello – ha detto in conferenza stampa il sindaco Vuilleumier – in coerenza con l’evento salernitano, è un’occasione importante per tirare fuori dai cassetti i progetti sulle opere pubbliche da realizzare, soprattutto per quanto riguarda la mobilità urbana e mettere in vetrina i numerosi siti della Costiera su cui bisogna intervenire con innovative strategie di valorizzazione e con nuove forme di investimento, sia da parte pubblica che privata”.

Nell’ambito, invece, dei due contest previsti all’interno della manifestazione, si tratta di due concorsi internazionali destinati a cambiare il paesaggio urbano. Il primo “Ombre d’artista” edizione 2014 punterà alla realizzazione d’installazioni di architettura temporanee che “disegnino” l’ombra nei caldi mesi estivi di Salerno; il secondo, ”Parco del Colle Bellaria e Antenna/Landmark”, sarà l’occasione per restituire il Parco panoramico nel centro della città ai cittadini e ai turisti, eliminando l’inquinamento elettromagnetico delle centinaia di antenne oggi presenti, con un’unica antenna progettata dal vincitore del concorso, che diventerà un simbolo della città.

È la prima volta che la Costiera amalfitana e Salerno, attraverso “Gate”, propongono una sinergia per la tutela attiva, lo sviluppo sostenibile e la promozione del territorio. L’occasione unica è fornita, oltre che dalla bellezza del paesaggio, del mare e delle valli interne, dalla semplice considerazione che nella classifica dei valori immobiliari l’area di riferimento si pone al terzo posto in Italia preceduta soltanto da Roma e Milano.

GeniusLoci, Architettura, Territorio, Economia
Gate Salerno
dal 5 al 15 novembre
Gate Ravello 6 e 7 dicembre
Per il programma completo clicca qui

[charme-gallery]