Danza: Positano incontra Capri. Nasce circuito regionale

1 agosto, 2015 alle 17:48
300

Positano città della danza…tutto l’anno. La Campania punta per la prima volta sul “sistema danza” come “impresa culturale diffusa” e attrattore per il turismo di qualità mettendo “in rete” la 43esima edizione di Positano Danza Premio Léonide Massine (spiaggia grande, 5 settembre) e un Gala tra gli eventi importanti dell’estate caprese, “Capri Danza International” (Certosa San Giacomo, 8 agosto). Cuore del progetto “Positano incontra Capri” firmato da Laura Valente per il Comune della Costiera Amalfitana (al quale la Regione Campania ha attribuito il massimo punteggio per aderenza alle direttive europee) saranno le nuove sezioni Positano Winter e Positano Young dedicate ai giovani e alla conservazione della memoria con la creazione di un centro di documentazione della danza. “La partnership con Capri rafforza ancora di più la nostra visione e ha già dimostrato di funzionare magnificamente – dice il sindaco Michele De Lucia – Positano città della danza tutto l’anno: è questo l’obiettivo del progetto che con una serie di eventi e di azioni vuole stimolare le energie del territorio. E saranno i giovani i veri protagonisti di questo percorso”. Con la direzione artistica di Luigi Ferrone, prima tappa sarà Capri. Per il sindaco di Capri, Giovanni De Martino, “l’evento è diventato un appuntamento fisso e l’8 agosto potremo assistere ad uno spettacolo artistico di grandissimo livello. E’ naturale il riconoscimento di grossi meriti al Comune di Positano che si è posto come locomotiva dell’iniziativa, ma indubbiamente il supporto del “vagone Capri” si è rivelato ancora una vola fondamentale per la riuscita di un evento al quale la cornice della Certosa di San Giacomo si addice eccezionalmente”. La serata condotta da Veronica Maya vedrà tra i premiati Caterina Sao Joao de Meneses, Victor Ullate, Guido Pistoni, Renato Zanella. Madrina della serata Luciana Paris, prima ballerina American Ballet Theatre. A Positano la direzione artistica è di Daniele Cipriani, Presidente Onorario Alberto Testa. Tra i tanti premi che saranno annunciati alla vigilia, una anticipazione: il prestigioso premio alla Carriera 2015 andrà a Luts Forster storico interprete degli spettacoli di Pina Bausch, alla quale sarà dedicata anche una mostra. Il 3 settembre si terrà il seminario con gli studenti “Raccontare la danza”, in sinergia tra il festival letterario “Sole Mare e Cultura” di Enzo d’Elia. Protagonisti Frédéric Olivieri, ballerino e coreografo, per anni direttore del Corpo di Ballo della Scala e ora direttore del Dipartimento Danza dell’Accademia del Lirico milanese e Laura Valente, direttore di “Dancingpost”, membro del CID della Danza dell’Unesco e direttore generale di Positano Premia la Danza/Capri Danza International. L’intero progetto integrato è organizzato dal Comune di Positano e sostenuto dalla Regione Campania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here