Duemila ragazzi a Nola per il “Festival dei diritti”

20 aprile, 2015 alle 12:37
311

Ventuno scuole, 24 associazioni, un platea di 2.000 ragazzi, esperti dei diritti per l’infanzia, operatori sociali, laboratori per educare al bene comune. E’ la terza edizione del “Festival dei diritti dei ragazzi“, promossa dall’ufficio scuola della Diocesi di Nola, dalla Cooperativa Sociale “Irene ’95” di Marigliano e dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Beni Culturali del Comune di Nola. La manifestazione, che si svolgerà dal 22 al 28 aprile a Nola, rappresenta ormai un importante spazio annuale di confronto e d’incontro sui diritti dei ragazzi. Un’esigenza che nasce “dal basso”, dall’impegno territoriale di creare un movimento educativo e sociale che possa ricostruire gli alfabeti di convivenza, curare lo sguardo educativo sulle cose, la natura e il creato. I temi più importanti dell’edizione 2015 saranno: l’organizzazione delle città in termini di spazi per il gioco e la socializzazione; le condizioni dell’edilizia scolastica; la mancata offerta di servizi per la prima infanzia (nidi, ludoteche); la persistente diffusione di maltrattamenti, abusi e violenze, soprattutto entro le mura domestiche e alla conseguente necessità di allontanare i bambini dalla propria famiglia. Il programma mette al centro di questa terza edizione il dovere di superare autoreferenzialità e progettualità isolate ed autonome, ai danni dei più piccoli. Non a caso, lo slogan della manifestazione sarà “Fateci spazio!“, una riflessione sulla necessità di uno spazio, non solo sico, di cui necessitano le future generazioni. Le attività dedicate ai bambini e studenti, che prenderanno parte alla settimana, saranno: laboratori espressivi, gioco e sport, mattinate al cinema e al teatro e convegni di approfondimento che animeranno la piazza Duomo di Nola; a queste attività saranno affiancate decine di eventi “locali” realizzati nelle sedi e nei comuni di ciascun organismo aderente. L’apertura dei lavori di mercoledì 22 aprile alle ore 10, dopo i saluti istituzionali di Giuseppe Gambardella, presidente cooperativa “Irene ’95”, Virgilio Marone, direttore Ufficio Scuola Diocesi di Nola e Cinzia Trinchese, assessore Istruzione e BB.CC. – Comune Nola, è affidata all’incontro con Vincenzo Spadafora, garante Nazionale per il diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e Paolo Mancuso, procuratore della Repubblica Tribunale di Nola; modera Antonio Corbo, editorialista de “La Repubblica”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here