Elvis Presley rivivrà alla mostra Rock! Tra mito e mistero

Dal 2 al 30 settembre il mito del Re rivive al Pan. Il Re protagonista della settima edizione della mostra Rock!

4 agosto, 2017 alle 22:22
693
Elvis-Presley
Elvis Presley

Alla mostra Rock rivive il mito. Il re è morto 40 anni fa. O forse no. Viva comunque il re. Alla settima edizione della mostra Rock tornerà comunque a splendere e ad emozionare. Il mito di Elvis Presley andrà in scena al Pan di Napoli dal 2 al 30 settembre. Il Re tra mito, leggenda e mistero sul suo “finto decesso” rivive quindi a Napoli. E nella città impregnata di mistero, non può questo re non riemergere accanto alle leggende che lo vogliono ancora di questo mondo, magari a contemplare un mare, una costa e un raggio che scaldi e illumini. E lui, allo spettacolo, forse ricambia sussurrando, tra gli altri versi, la più affascinante trasposizione di ‘O Sole Mio. It’s Now Or Never cantava, o ancora canta il re. Non sono in pochi a credere che Elvis non abbia mai “lasciato l’edificio”, come al contrario annunciava lo speaker a fine concerto perché la folla defluisse. Vivo o morto, il re del rock torna in terre che l’hanno adottato da quando parafrasò in musica e voice il capolavoro di Capurro e Di Capua. Elvis Presley terrà la scena al Pan, il Palazzo delle Arti di via dei Mille, nella mostra Rock, la vetrina-evento ideata e curata dai giornalisti Carmine Aymone e Michelangelo Iossa, che ha già messo in fila fino ad oggi 77mila visitatori. Qui per un mese si potranno ammirare oggetti che narrano l’esistenza di Elvis, raccontano le gesta dell’uomo, dell’artista, della leggenda. Pezzi di vita, camei messi a disposizione dall’Elvis Museum on Tour di Memphis. Ci sarà la camicia militare indossata durante il servizio di leva a Friedberg, in Germania, lì dove nacque l’amore con Priscilla, che poi prese in moglie. Sarà alla mostra Rock il distintivo da sceriffo della Contea di Shelby, nello stato del Tennessee, che gli venne consegnato nel dicembre del 1970.

Mostra Rock al Pan
La locandina della Mostra Rock, Elvis Presley in scena al Pan di Napoli

E sarà esposta una copia originale del “Memphis Press Scimitar”, nelle edicole la mattina del 17 agosto 1977, all’indomani della scomparsa dell’artista. Incipit della leggenda. Non si narra, tra quelle righe, di un feretro dal peso di una novantina di chili, che avrebbe dovuto invece contenere un corpo che, negli anni del decadimento dell’uomo e dell’artista, era arrivato a pesare quasi 150 chili. Né si accenna a un’autopsia che evidenzia una cicatrice dall’ombelico sale al collo, eppure Elvis non fu mai sottoposto ad alcun tipo di intervento e nelle tante foto che lo ritraggono a camicia aperta non c’è traccia di cicatrici. E le edizioni di quello o di altri giornali dei giorni e delle settimane che verranno, non parleranno di un uomo mascherato al funerale di Elvis. Un uomo in tutto e per tutto somigliante al compianto re del rock, che non è mai più stato identificato. Vivo o morto, fantasma o mito in terra, di Elvis Presley ci saranno gli oggetti personali, le locandine, le foto: alla mostra Roch frammenti di leggenda, tasselli di un mistero, nella città delle leggende e… dei misteri.