Al Cerriglio, l’“Ultima notte a Napoli” di Caravaggio

1092
dettaglio Sette Opere di Misericordia di Caravaggio

È senza dubbio uno degli eventi più suggestivi ed intriganti dell’estate made in Partenope “Caravaggio – L’ultima notte a Napoli”, rievocazione storica e teatrale en plein air, che permetterà a turisti e residenti di rivivere a distanza di 400 anni ciò che accadde il 15 luglio del 1610.

L’appuntamento gratuito assolutamente da non perdere è per mercoledì 15 luglio, alle 21, a Napoli, proprio in via del Cerriglio, a due passi da piazzetta Sedile di Porto e da piazza Borsa, nei pressi dell’antica locanda scenario di un agguato teso all’arcinoto artista milanese.

Per l’occasione, grazie all’assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Eventi 2000, il Teatro degli Eventi e Balletto Classico Campano, prenderà forma “Ragnatela a luci ed ombre” con Maurizio Merolla, Liliana Palermo, Ciro Grano, Antony delle Donne, Fedele Canonico, Susanna Mendoza, Jahela Pinto e Luigi Farinelli con
accompagnamento musicale di Andrea Sensale e Giancarlo Sanduzzi e la regia di Maurizio Merolla.

Un evento mai realizzato prima, tratto dal progetto “Millarcum” trilogia a cura di Ilio Stellato e dello stesso Merolla, tra i fiori all’occhiello della rassegna “Estate a Napoli 2015”.

Un notte insolita, durante la quale il complotto sarà finalmente svelato e uno squarcio di luce illuminerà l’ultima notte napoletana di Michelangelo Merisi da Caravaggio, genio ricercato, personaggio scomodo, pittore di umanità contorta e dolcezza sublime, portando in luce il suo io tormentato, mentre alcuni tramano per sotterrarlo nelle tenebre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.