Tutti alla “Sagra del Casatiello” di Sant’Arpino

17 giugno, 2015 alle 21:41
268
sagra casatiello

Sarà anche quest’anno piazza Umberto I ad ospitare, dal 19 al 21 giugno, la gustosissima “Sagra del casatiello” di Sant’Arpino, in provincia di Caserta. Una festa da leccarsi letteralmente i baffi, dedicata al saporito rustico già noto in epoca pre-cristiana e utilizzato per celebrare il ritorno della stagione mite con scampagnate rituali. Appuntamenti durante i quali il casatiello diventava fulcro e collante, allietando festanti comitive tra coinvolgenti musiche e dolci melodie. Le sue origini affondano nella notte dei tempi e vanno ricercate in quei pani speciali confezionati come offerte sacrificali agli dei in occasione di feste propiziatorie. Non a caso, i suoi ingredienti simboleggiano il risveglio della natura: uova, grano e formaggio. Da quest’ultimo, “caseus”, deriverebbe, infatti, il dialettale Casatiello. Specialità culinaria, che per Sant’Arpino rappresenta un’antichissima tradizione popolare, ma anche un patrimonio culturale e storico da preservare. Un vero prodotto tipico, un “centro” di cultura viva, che unisce tradizione e progresso, qualità alimentare e valore gastronomico, tale da porsi come autentica scommessa per il futuro.

Fitto il programma della tre giorni, organizzata dalla pro loco, all’insegna di stand gastronomici e artigianali, mostre, animazione per grandi e piccini, concerti, visite guidate e tanto, tanto divertimento. Attesi, tra gli altri, il comico di Made in Sud, Ciro Giustiniani e i live de I Terza Classe, la Compagnia di Suon e Passion, i Tamburrari del Clanio, Terra di Suoni, Spaccapaese e Marcello Colasurdo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here