L’Arte di Partorire s’impara al Madre

15 giugno, 2015 alle 10:55
257
“Partorire con l’Arte ovvero l’Arte di Partorire”

Sarà la Sala delle Colonne del Museo Madre di Napoli, ad ospitare, questo pomeriggio, lunedì 15 giugno, a partire dalle ore 18, il quinto incontro di “Partorire con l’Arte ovvero l’Arte di Partorire”, un corso innovativo, interdisciplinare e gratuito di preludio al parto, rivolto alle future mamme, ai loro partner e a chiunque voglia approfondire il tema della bellezza della nascita.

Focus dell’appuntamento di oggi sarà “Diventare madre. Il neonato e la nuova vita”. Per l’occasione, medici e scienziati si alterneranno a figure del mondo dell’arte contemporanea, per esplorare i vari risvolti del “prendersi cura” di un neonato così come di un progetto artistico e culturale. Interverranno: il neonatologo della Clinica Ruesch di Napoli, Giuseppe De Bernardo; la gallerista Raffaella Bozzini; Pasquale Mastrangelo, dirigente UOC Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale di Boscotrecase; e Annamaria Colao, endocrinologa dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Modera, Miriam Mirolla, ideatrice del progetto, professore di psicologia dell’Accademia di Belle Arti di Roma.

Ultimo appuntamento, lunedì 22 giugno, con “La cultura fa bene alla salute. La madre e l’artista: genesi di un’opera d’arte”.

A conclusione del ciclo di incontri, il museo di via Settembrini  annuncerà l’adesione a “Nati con la cultura”, già sperimentato in altri luoghi d’arte, tra cui Palazzo Madama e il Castello di Rivoli. Un progetto rivolto ai futuri nascituri e alle loro famiglie, che prevede il rilascio, al momento della nascita, di un “passaporto culturale” che consentirà ai neonati e alle loro famiglie l’ingresso gratuito al museo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here