Estate a Napoli 2015, ecco il programma per una stagione ricca di eventi in città

8 luglio, 2015 alle 17:13
188
estate_a_napoli 2015

E’ un omaggio all’arte e alla creatività femminile, traccia identitaria della cultura partenopea. Il programma della manifestazione è punteggiato da lavori creati, interpretati da donne o ispirati alla vita di donne comuni e donne famose,  così come alla sirena Parthenope è legato il mito della nascita della città di Napoli.

Il filo rosso femminile che attraversa l’intero palinsesto comincia dal 10 luglio con una regista e prosegue esprimendosi attraverso il teatro, il teatro danza, la musica strumentale, il canto e la scrittura. Dall’Estate a Napoli 2015 nasce la prima edizione del Premio di giornalismo al femminile Pimentel Fonseca che si terrà il 20 agosto, cui seguirà il primo Festival di giornalismo europeo Imbavagliati.

Anche quest’anno la kermesse è incentrata su quattro luoghi di particolare pregio storicoartistico: il Maschio Angioino, il Convento di San Domenico Maggiore, il Pan | Palazzo delle Arti Napoli e la Casina Pompeiana in Villa Comunale. Durante oltre 70 giornate di attività questi luoghi saranno animati da performance teatrali e musicali, concerti, reading, danza e mostre realizzati grazie all’impegno e al talento di centinaia di artisti e decine di operatori culturali, associazioni e promoter

Il cortile del Maschio Angioino ospiterà un ricco cartellone musicale dal rock al jazz, passando per la musica etnica, popolare, la lirica, il raggae, il tango, la musica d’autore, internazionale, classica e napoletana. Il palcoscenico dello stesso castello darà inoltre spazio e luce ai lavori di associazioni culturali che durante l’intero anno hanno assiduamente lavorato in altri luoghi della città come Forcella e la Sanità, producendo spettacoli di alto valore artistico e sociale. Oltre alla musica e al teatro, la rocca dalle 5 torri vedrà in scena un lungo programma di teatro comico e napoletano, commedie e alcuni spettacoli storici.

Il Convento di San Domenico Maggiore, invece,  ospiterà nel suo chiostro un variegato programma teatrale in omaggio a Shakespeare al teatro classico e contemporaneo, fino al teatro napoletano e ai percorsi nella storia del teatro.

Da luogo essenzialmente espositivo il PAN, il Palazzo Arti Napoli, consacra quest’anno in uqesta manifestazione il suo atrio al teatro e alla musica, diventando palcoscenico per recital musicali e rassegne teatrali che arricchiranno ulteriormente il programma espositivo

Un altro luogo incantevole dell’estate napoletana sarà la Casina Pompeiana, che confermando la sua vocazione musicale, risuonerà per i napoletani che vorranno riconoscersi e i turisti che vorranno immergersi, in una delle tradizioni musicali più ricche e famose al mondo: la canzone napoletana.

Da non dimenticare però anche altri eventi di particolare interesse come Parti con il libro, la Notte Bianca delle librerie prevista il 30 luglio, come anche la Notte di San Lorenzo, il 10 agosto, che si ripropone nella sua seconda edizione una serata speciale a guardare le stelle in Piazza del Plebiscito con il concerto dell’Accademia Mandolinistica Napoletana.

Ai luoghi ormai simbolo dell’Estate a Napoli se ne aggiungono altri che rappresentano la città nella sua interezza: il Pontile dell’Area Nord di Bagnoli con il tango, le sagre della Masseria Luce a fine luglio di San Pietro a Patierno, gli spettacoli organizzati per le feste religiose Ponticelli (Santa Maria della Neve, 4-10 agosto), di Marianella (S. Alfonso Maria de’ Liguori, 27 settembre), del Mercato (Festa del Carmine, 15 e 16 luglio), di Piedigrotta (Festa di Piedigrotta, 5-12 settembre), le rassegne teatrali e musicali inscenate presso il Real Orto Botanico, il parco dei Camaldoli con la Festa della Riscossa popolare e gli Itinerari storico-naturalistici al Parco Archeologico del Pausylipon. Ma l’estate napoletana si arricchirà di numerosi altri eventi che verranno annunciati nelle prossime giornate, per cui rimanete sintonizzati. A presto le news.

Il programma completo e aggiornato all’8 luglio è scaricabile al link:

www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/27458