News / Eventi Napoli

Futuro Remoto “trasloca” in piazza del Plebiscito

Dal 16 al 19 ottobre, il cuore del Festival della Scienza “pulserà” in una delle location simbolo della città di Napoli. Tema dell’edizione 2015: Le frontiere
di Annalisa Palmieri
9 ottobre 2015

Sarà la centralissima piazza del Plebiscito di Napoli e non, come di consueto, la tradizionale sede diCittà della Scienza a Bagnoli, ad ospitare dal 16 al 19 ottobre, il cuore dell’edizione 2015 del Festival della Scienza “Futuro Remoto”.

Tema principale, nonché fil rouge della manifestazione, sarà le “Frontiere”, declinato attraverso mostre, eventi e conferenze, che prenderanno forma sia negli ampi spazi a ridosso di Palazzo Reale sia in altre prestigiose location cittadine.

Ad accogliere i visitatori grandi e piccini  in piazza, il grande Villaggio della Scienza articolato in ben nove isole: Cibo e Alimentazione, Mare, Innovazione viaggio e futuro, Corpo/Mente, Spazio, Terra, Fabbrica, Città, Segni Simboli e Segnali. Il tutto costellato da maxi padiglioni che ospiteranno laboratori interattivi, workshop e dimostrazioni, oggetti, tecnologie ed exhibit.

L’agorà, ovvero il palco centrale, farà da cornice a spettacoli, esperimenti scientifici ed incontri, mentre negli spazi all’aperto si terranno dimostrazioni a cura di Esercito, Vigili del Fuoco e Polizia.

Tra i “protagonisti” della 29esima edizione di “Futuro Remoto”, il grande “Muro” del Villaggio, simbolo delle frontiere e dei confini. Wall che ogni giorno della manifestazione vedrà cadere un pezzo, ad opera di un gruppo di migranti, sino alla completa demolizione.

Il programma del Festival è comunque fittissimo e coinvolgerà un po’ tutta la città, scuole, teatri, cinema e associazioni compresi.

Promosso in primis dalla Fondazione Idis-Città della Scienza, dall’Università degli Studi di Napoli Federico II e dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, l’evento ha come copromotori l’Istituto Universitario Orientale e le altre università della Campania, il CIRA e Sviluppo Campania, il Polo Museale della Campania e la Regione Campania, in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti.


Info e programma su: www.cittadellascienza.it/futuroremoto