“L’Inferno di Dante” rivive nel Museo del Sottosuolo

25 settembre, 2015 alle 13:10
188
Virgilio- Enzo Varone e Dante - Salvatore Mazza

Dopo aver incantato oltre 700mila spettatori nelle Grotte di Pertosa e Castelcivita, “L’Inferno di Dante” firmato Tappeto Volante continua il suo emozionante viaggio e fa tappa, con un nuovo, esclusivo, allestimento, nel Museo del Sottosuolo di Napoli. Primi appuntamenti di una lunga serie, sabato 26 e domenica 27 settembre,  quando nella suggestiva location con accesso da piazza Cavour 140, gli spettatori a gruppi di massimo 100 persone per volta, potranno scendere negli inferi, ogni ora, per assistere ad un evento unico con adattamento e regia a cura di Domenico Maria Corrado e le musiche di Enzo Gragnaniello.

Basato sulla Prima Cantica dell’opera di Dante Alighieri, racconterà il viaggio del Sommo Poeta tra i dieci cerchi dell’Inferno alla ricerca dell’Amore. Un susseguirsi di incontri con personaggi straordinari del regno delle anime dannate diviso in tre momenti, ognuno dei quali vedrà protagonista una sala differente del Museo che si sviluppa per circa 3.000 mq a 25 metri sotto piazza Cavour.

Nella prima, quella “Bianca”, il pubblico incontrerà Dante, che in compagnia di Virgilio, inizierà il suo avvincente viaggio e, superando l’ira di Caron Dimonio, ascolterà la voce innamorata di Beatrice, sfiderà le grida di Minosse e si emozionerà alle parole di Francesca da Polenta abbracciata al suo Paolo. Nella seconda Sala, quella delle riggiole, sarà la volta di Cerbero, Pluto, il Dio della ricchezza, Farinata degli Uberti e Cavalcante Cavalcanti.

Nella terza sala, Dante, Virgilio e il pubblico incontreranno invece Ulisse, il Conte Ugolino e Lucifero.

Tra le altre chicche della Tappeto Volante, sempre ambientate nel Museo, lo spettacolo di Massimo Andrei, “Le Favole Sottoterra”: un percorso di racconti, storie comiche e fantastiche, cunti antichi e leggende metropolitane nate o ambientate nel sottosuolo.  Per info e prenotazioni www.tappetovolante.org oppure  339 18 88 611.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here