News / Eventi Napoli

Morbide dissonanze per l’inverno firmato Vicoli Santi

Contrasti cromatici e insoliti accostamenti di tessuti per le raffinate creazioni dall’allure anni ’50 dello stilista partenopeo Luciano Esposito
di Annalisa Palmieri (ph Piero Garofalo)
12 novembre 2015

Trae spunto dall’intramontabile stile anni Cinquanta, opportunamente rivisitato, e da icone d’eleganza senza tempo come Grace Kelly, l’autentica Fall-Winter collection 2015-16 del brand “Vicoli Santi”, firmata dal fashion designer partenopeo Luciano Esposito, appena presentata a Napoli a Villa Diamante.

Parola d’ordine: dissonanze, sia in fatto di colori che di tessuti.  Et voilà morbide opere d’arte à porter all’insegna di motivi pied de poule su base di duchesse in seta optical o stampata, abbinati a fantasie floreali declinate in rosso e viola brillanti, ma anche a jacquard tono su tono e panno misto cachemire.

Ben 23 outfit d’Alta Moda, che vedono protagonisti ampi gonnelloni oltre il ginocchio o lunghi fino alla caviglia, rigorosamente stretti in vita a segnare e valorizzare curve muliebri, camicette con fiocco, pantaloni a zampetta in duchesse di seta o panta-palazzo in microtulle ricamato. In jacquard nero tono su tono fanno invece la loro comparsa abiti lunghi con rifiniture gioiello. Altri raffinati dress da sera riprendono la caratteristica linea anni Cinquanta con bustier aderente e gonna a campana. Particolare inedito, la presenza delle tasche, soffio di modernità ed emancipazione. Come soprabiti, ampie cappe di panno misto cachemire e cappotti in velour avvitati sopra, che scendono morbidi nella parte inferiore, tutti stampati a fiori.

Capi quasi austeri, punteggiati qua e là da tocchi di pura modernità, femminilità e colore, che li rendono più ricchi e, al contempo, trasversali.