La napoletanità secondo Ciro Discepolo

21 aprile, 2015 alle 20:16
198
Grandangolo campano - foto Ciro Discepolo

“Il grandangolo è il mio obiettivo preferito che mi suggerisce di avvicinarmi molto alle persone e di guardare con un’ampia visione di campo, per esempio la napoletanità che mi sta intorno. Ma esiste la napoletanità?”. A chiederselo è Ciro Discepolo, giornalista, scrittore e noto astrologo partenopeo, al suo secondo libro di fotografia, che da giovedì 23 aprile (inaugurazione ore 19) al 31 maggio, esporrà una selezione di sue immagini negli accoglienti spazi del polo del gusto “Eccellenze Campane” di via Brin 69 a Napoli.

La mostra, dal titolo “Grandangolo campano”, vedrà protagonisti una serie di autentici scatti che catturano la napoletanità, quel quid che rende unici gli abitanti della città del Golfo e che resta impresso anche sui volti dei suoi visitatori.

“Ultimamente sto dedicando tanto alla fotografia – spiega Discepolo – che oltre ad essere un piacere rappresenta anche uno sfogo per l’animo”.

All’opening, oltre all’autore, che ama particolarmente i viaggi, la letteratura, il cinema, il buon cibo e la Costiera Sorrentina e che di recente ha riscoperto, dopo circa quarantacinque anni, un’antica passione per la fotografia, prenderà parte anche Luigi Caramiello, docente dell’Università degli Studi di Napoli Federico II – Dipartimento di Scienze Sociali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here