News / Eventi Napoli

Ritorna “Ricomincio da Tre”, a 35 anni dal suo debutto.

L’amata pellicola, con la quale Massimo Troisi si presentò al mondo in veste di regista, sarà riproposta nelle sale cinematografiche il 23 e il 24 novembre, nella versione ripristinata dalla Cineteca Nazionale.
di Fabiana Laganà
23 novembre 2015

All’epoca dell’esordio, nel 1981, si aggiudicò due Grolle d’oro, due David di Donatello per il miglior film e il miglior attore protagonista, quattro Nastri d’argento per il miglior attore e il miglior regista emergente, per il miglior produttore (Fulvio Lucisano e Mauro Berardi) e per il miglior soggetto. Ma “Ricomincio da Tre” non è solo un film vincitore di premi e d’incassi, è soprattutto un importante esperimento cinematografico, attraverso il quale il comico napoletano, tra i più amati di sempre, portò sul grande schermo il racconto di una storia semplice che incredibilmente, a distanza di anni è ancora viva nella memoria di tutti. L’uscita nelle sale prevista per il 23 e il 24 novembre, è davvero un grande regalo per il pubblico che potrà rivivere nuovamente le emozioni del cinema di Troisi.

L’insofferenza di Gaetano, un giovane che decide di trasferirsi a Firenze per cercare di sfuggire dalla monotonia della cittadina in cui vive, San Giorgio a Cremano, spiazzò addirittura i grandi colossi del momento come “Il bisbetico domato”, “Fantozzi contro tutti” e il secondo capitolo della trilogia originale di “Guerre stellari”. Ma a cosa si deve tanto successo per questa pellicola ? Semplicemente all’originalità di una comicità delicata e un po’ melanconica, accompagnata nelle scene dalla poesia delle note musicali di un altro indimenticabile, “Pino Daniele”. Questa miscela ne ha fatto quindi una delle produzioni sempre verdi del cinema italiano.