News / Eventi Napoli

Tutti all’Asilo aspettando il “Faito doc Festival 2015”

Il 9 luglio, presentazione dell’evento, giunto all'ottava edizione, che ospiterà documentari provenienti da tutto il mondo. Tema di quest’anno: l’ebbrezza
di Annalisa Palmieri
2 luglio 2015

“Bisogna essere sempre ebbri… Per non essere gli schiavi martirizzati del tempo, ubriacatevi, ubriacatevi senza smettere! Di vino, di poesia o di virtù, a piacer vostro”. L’ebbrezza per molti rappresenta uno slancio vitale, uno stato di euforia, ma anche una fonte d’ispirazione artistica, e come dice Baudelaire, permette di restare liberi. Non a caso, è stata scelta come protagonista dell’edizione 2015 del “Faito doc Festival”, che prenderà forma dal 3 all’8 agosto, sul Monte Faito e fra i Comuni di Vico Equense e di Castellammare di Stabia.

Un Festival internazionale e tematico che, come ogni anno, riunirà film documentari provenienti da tutto il mondo. Presentazione in anteprima, giovedì 9 luglio, alle 20.30, all’ex Asilo
Filangieri di Napoli, durante l’aperitivo nell’orto. Per l’occasione, oltre al programma della manifestazione verranno proiettati anche alcuni cortometraggi in concorso nelle passate edizioni.

Il festival, tramite la sua giuria ufficiale, premierà i film in grado di sfruttare ogni potenzialità espressiva del linguaggio cinematografico per promuovere un cinema della realtà che sappia far sognare, rimettere in questione le certezze, istruire diversamente sul mondo.

Il festival, fin dall’inizio è stato immaginato per una straordinaria location: il Monte Faito, parco naturale sulla cima di una montagna che abbraccia, con uno sguardo a 360° la penisola sorrentina, il Golfo di Napoli, il Vesuvio, le isole e la Costiera Amalfitana. Un luogo ideale, che ha ben mostrato, negli anni, di possedere una vocazione naturale quale «Belvedere Europeo sul Mediterraneo», scenario privilegiato di scambi culturali, di riflessione e di dialogo.