News / La storia di Napoli

Il Maschio Angioino come non l’avete mai visto

Tutte le domeniche del mese i battenti del forziere medievale si aprono al pubblico, con ingresso libero, che avrà l'occasione di ammirare il nuovo pontile restaurato di recente
di Arianna Esposito
20 novembre 2014

Se non l’hai ancora fatto devi rimediare e subito.
L’occasione di visitare gratuitamente il Maschio Angioino di Napoli tutte le domeniche del mese è qualcosa a cui non si può proprio rinunciare.

La sala dei baroniIl cortileL'ingressoIl pontileMaschio angioino di sera
E ci sta più di una buona ragione per prendere parte al tour culturale alla scoperta di uno dei simboli indiscussi del capoluogo campano.
Infatti oltre a potere ammirare il cortile esterno e le magnifiche sale interne del forziere angioino (la stanza del Castello, quella dei Baroni, quella delle Armerie e della Loggia) i visitatori avranno anche l’occasione di scoprire qualcosa di inedito.
Stiamo parlando del nuovo ponte levatoio, proprio  in questi giorni ristrutturato ad opera della ditta  Edil Legno di Treviso , lo sponsor che ha restituito alla costruzione in legno la sua antica bellezza che negli anni era andata persa.

Maschio Angioino
Piazza Castello, Napoli