La Settimana dei Tre Golfi! Vele bianche coloreranno il panorama

22 marzo, 2016 alle 11:52
225
Santa Margherita, 28/04/13 Regate Pirelli - Coppa Carlo Negri 2013 Day 1 Photo: © Carlo Borlenghi

Maggio, tre grandi appuntamenti velici nel Golfo di Napoli. Venerdì 13,la  Regata dei Tre Golfi. Dal 20 al 22, il Campionato Nazionale del Tirreno. E dal 21 al 22, il Trofeo Challenge Gran Crociera. La Tre Golfi «è la mia regata favorita – racconta Giancarlo Ghislanzoni, primo nel 2015 sia in ORC che IRC – sempre la stessa magia della partenza a mezzanotte e dell’intero percorso tra le isole Pontine e Flegree; sempre piena di colpi di scena e sempre aperta fino al traguardo. Per chi non la conosce, è come una Middle Sea più breve (140-170 miglia) e più dolce, ancor più spettacolare: grandi spazi tattici tra un’isola e l’altra, per poi ricompattarsi al giro di un’isola o di un capo, di una bellezza mozzafiato; almeno 5-6 regate nella regata e almeno 8-10 scelte tattiche tutte decisive; bonacce assicurate, belle brezze e a anche colpi di vento».
In effetti già in partenza, nel mezzo della notte, gli equipaggi devono fare i conti con un vento spesso debole e trovare la brezza che li conduca alla prima scelta importante: entrare nel canale di Procida, o restare esterni? Altra fase importante è l’avvicinamento a Ponza, che come il passaggio a Capri fa soffrire chi finisce nel cono d’ombra delle isole, rimanendo senza aria e temendo il sopraggiungere delle imbarcazioni più lente. Le sorti della regata più volte si sono giocate nell’accostamento all’isola delle Sirene, l’isolotto dei Galli all’altezza della Baia di Ieranto, dove la flotta in genere sopraggiunge al mattino presto: può capitare di perdere il comando nell’attesa di agganciare una termica, una speciale corrente non propriamente di vento, che stenta talvolta ad entrare.
Alla Tre Golfi sono ammessi tutti i monoscafi a vela lunghi fuori tutto almeno 9,00 metri, con certificato di stazza ORC (International o Club) e IRC, ed anche barche con due soli membri d’equipaggio. Una formula, quella della Tre Golfi x 2, sempre più apprezzata da chi si sente più marinaio che regatante. I Minialtura, invece, insieme ai Gran Crociera, potranno regatare in due dei tre giorni dedicati al Campionato Nazionale del Tirreno; per i Gran Crociera è in palio un inedito Trofeo Challenge, che si correrà ogni anno. Il Campionato Nazionale del Tirreno aprirà ufficialmente giovedì 19 maggio, con il perfezionamento delle iscrizioni e un briefing per gli skipper previsto al Circolo Italia per le ore 18,30. La prima regata partirà venerdì 20; i campioni da battere? Cippa Lippa di Ghislanzoni, naturalmente, e il due volte campione mondiale Scugnizza, dell’armatore dell’anno Vincenzo De Blasio.