L’India di Antonio Gibotta fa tappa da Kromìa

4 marzo, 2015 alle 19:02
223
samsara
È l’affascinate e suggestiva India, dai mille colori e dalle molteplici contraddizioni, la protagonista di “Samsara”, la prima personale partenopea del fotoreporter pluripremiato Antonio Gibotta, che inaugurerà venerdì 13 marzo, alle 19, nello spazio Kromìa di via Diodato Lioy 11 a Napoli.

Dodici splendidi scatti, realizzati dal giovane e virtuoso artista nato ad Avellino in occasione di una cerimonia di cremazione e dell’Holi Festival, il rito-celebrazione induista della primavera, inno ai colori e alla vita, presentati al pubblico, in collaborazione con Controluce Napoli, proprio in prossimità dei giorni della tradizionale celebrazione. Specializzato in reportage, Gibotta, è riuscito a ritagliarsi già da tempo, una propria identità fotografica, che risente della sua spiccata personalità. Al centro del suo obiettivo, l’uomo e l’attualità delle tematiche sociali. La sua fotografia non ha bisogno di parole  né di suoni per essere narrata: urla con i suoi silenzi, profondi ed enigmatici come il suo nero. La fotografia di Antonio riesce a far vibrare le corde dell’emozione di chi la osserva mantenendo sempre una dose di mistero. Una sensibilità che coglie oltre il visibile, un dono particolare che produce immagini che parlano con semplicità e grazia, senza astrattismi o confusioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here