Napoli e la lunga notte dei musei…a porte aperte

15 maggio, 2014 alle 14:26
215

Musei “porte aperte” anche a Napoli. L’occasione è di quelle da non perdere!! Sabato 17 maggio molti dei principali siti museali del Belpaese rimarranno aperti dalle 20.00 fino alle 24.00, al prezzo simbolico di un euro o in alcuni casi a titolo totalmente gratuito.

La manifestazione rientra nell’iniziativa “Una notte al museo” promossa dal Mibac e tra le regioni aderenti non poteva mancare la meravigliosa Campania Felix, da sempre culla di arte e cultura e dunque particolarmente ricca quanto a testimonianze artistiche e reperti archeologici pronti per essere offerti in visione al fortunato pubblico degli appassionati.

Ma andiamo con ordine. E partiamo da Napoli, dove nelle sale dell’Appartamento Storico di Palazzo Reale verrà presentato il progetto “Enjoy Palazzo Reale”. Si tratta di un itinerario messo a punto attraverso i  Qr-code, realizzato dal Servizio Educativo della Soprintendenza, che consente, attraverso l’utilizzo degli smartphone, di accedere a contenuti multimediali di approfondimento delle principali opere. Ad ogni codice corrispondono testi, immagini, audio o video per una lettura completa dell’oggetto d’arte e del contesto in cui esso è stato realizzato. Il tutto per fornire ai visitatori un nuovo modo di vivere lo spazio museale, basato sull’interazione diretta e il coinvolgimento attivo nella visita.

Ancora, spostiamoci ora nel casertano, nello specifico a Santa Maria Capua Vetere, dove per l’occasione si terrà  una visita guidata al Museo archeologico dell’antica Capua, con la possibilità per i visitatori di accedere ai laboratori di restauro per osservare dimostrazioni esemplificative delle attività di restauro più comuni in corso di svolgimento sul territorio capuano.

[charme-gallery]

Sempre rimanendo in zona, vale la pena fare una puntatina anche al non distante Teatro Romano di Sessa Aurunca che assieme alla Sala Espositiva del Castello del Comune di Terra di Lavoro, sarà straordinariamente aperto per tutta la giornata.
E per i piccoli (e curiosi) visitatori, ricordiamo l’appuntamento con la mostra organizzata in terra sannita “La Laguna dei dinosauri”, allestita all’interno dell’ex convento San Felice di Benevento.

Per l’occasione sarà aperta al pubblico la Sezione Paleontologica dedicata al giacimento di Pietraroja, da dove provengono eccezionali reperti fossili risalenti a oltre 100 milioni di anni fa tra cui il celebre scheletro fossile di giovane dinosauro ribattezzato “Ciro“. Spazio anche alla performance teatrali come lo spettacolo con Beppe Barile, “La Guerra di Spartaco” che si terrà non a caso negli spazi dell’Anfiteatro di Avella (Avellino) lo stesso luogo in cui, in epoca romana, si tenevano i sanguinosi combattimenti tra gladiatori.

Infine chiudiamo il “gran tour” nella notte bianca dei musei campani, con l’ultima tappa a Salerno e provincia dove sono in programma due imperdibili itinerari. Partiamo dalla visita guidata alla storica villa romana di Minori, il comune amalfitano dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’umanità, e concludiamo poi con la magnifica valle dei templi di Paestum, dove, all’interno del Museo Archeologico Nazionale, si svolgeranno conversazioni con il pubblico, nell’ambito della mostra “Vita dei colori e Colori della vita”.
Gli incontri saranno integrati da attività di laboratorio e dalla proiezione di filmati sul tema del colore nell’Antichità, sulla tomba del Tuffatore e sulle tombe dipinte di epoca lucana rinvenuti nel sito archeologico dell’antica colonia greca.

Sabato 17 maggio 2014
Programma completo su:http://www.beniculturali.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here