Napoli, all’Orto Botanico è tempo di “fiabe a primavera”

11 marzo, 2015 alle 20:11
185
“Fiabe di primavera” in scena all’Orto Botanico di Napoli. Il “polmone verde” di via Foria, da sabato prossimo, accoglie la più longeva rassegna di spettacoli itineranti per grandi e piccini ispirati ai capolavori della letteratura universale per ragazzi. Proposta dall’Associazione “I Teatrini” e dall’Università degli Studi di Napoli “Federico II“, con la direzione dell’Orto Botanico in collaborazione con il Mibact, la Regione Campania ed il Comune, la rassegna giunge quest’anno alla sua 19ma edizione. La nuova programmazione, fanno sapere i promotori, prenderà il via sabato prossimo, 14 marzo, per proseguire fino al 30 maggio nel giardino di via Foria, nella stagione più bella dell’Orto Botanico, ”tra l’esplosione di colori e il mescolarsi dei profumi delle tante specie vegetali messe a dimora e custodite da oltre due secoli” come si rileva. Uno scenario caratteristico per due mesi e mezzo di percorsi teatrali tra fiaba e natura affidati alla direzione artistica di Giovanna Facciolo e all’organizzazione generale di Luigi Marsano. Si comincia con “Come Alice”, che replica fino a domenica 22 marzo, in cui si propone un viaggio surreale tra i personaggi del famoso libro di Lewis Carrol. Si prosegue il 28 marzo con lo spettacolo intitolato “Con le ali di Peter”, dal Peter Pan di Barrie, poi (dal 18 aprile) andrà in scena “Un brutto anatroccolo”, ed infine, dal 2 maggio (con repliche fino al 30) si chiude con “Le favole della saggezza”, allestito ai piedi di un ulivo, nell’Orto Botanico, che propone le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà da Esopo, Fedro e La Fontaine. “Le nostre fiabe all’Orto Botanico – sottolinea Marsano – sono un appuntamento molto atteso e che si rinnova da ormai diciannove anni. Offriamo, in tempi non facili, la nostra esperienza e il nostro lavoro dedicato ai bambini, futuri cittadini ed eredi di una civiltà che abbiamo il dovere di proteggere”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here