La Napoli che non t’aspetti. Vista in un clic

4 febbraio, 2014 alle 18:12
451

Napoli e le sue bellezze da cartolina. Dalla vista mozzafiato che offre il suo inimitabile Golfo all’immenso calore umano che promana dalla gente, non bastano le parole per rendere giustizia allo splendore di Partenope.
Ma oltre a questo c’è dell’altro. Numerosi aspetti della città meno noti, ma ugualmente degni di nota. Allora perché non provare a narrare la bellezza dei posti più misteriosi ed ammalianti della città attraverso le immagini?

E’ quanto ha fatto il fotografo Giorgio Di Dato che, armato di obiettivo e tanta curiosità, ha provato a insinuarsi tra le pieghe più intime del capoluogo campano, tra i luoghi spesso dimenticati che rimandano a sensazioni  struggenti e cariche di una nuova umanità.
Il risultato di quanto visto e “immortalato” nel corso del suo reportage, ha dato vita alla mostra fotografica “Napoli allo specchio”,  a cura dell’Associazione Casa del Popolo di Ponticelli e  dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli.

[charme-gallery]

La kermesse, allestita all’interno della suggestiva Sala delle Carceri di Castel dell’Ovo di Napoli, viene inaugurata giovedì 6 febbraio, e si protrarrà fino al 18 febbraio.
Il progetto nasce come testimonianza di un impegno civile e culturale che non arretra rispetto all’avanzare di una forte condizione di degrado che investe le aree marginali del capoluogo, in nome di una periferia che reagisce e vuole appropriarsi degli spazi democratici e degli antichi valori che hanno caratterizzato per decenni la vita sociale della realtà napoletana.

“Napoli allo specchio”
Castel dell’Ovo, 6-18 febbraio 2014
Sala delle Carceri