Musica da tutto il mondo, per festeggiare l’estate partenopea

19 giugno, 2014 alle 16:59
129

Il capoluogo partenopeo si appresta a celebrare la Festa Europea della Musica.
La rassegna, nata in Francia nel 1982 per celebrare il solstizio d’estate, che si tiene il 21 giugno, si è diffusa da allora in tutto il mondo grazie al supporto dell’Associazione Festa della Musica.
E il grande evento approda quest’anno anche nella città del golfo, da sempre culla di tutte le principali correnti artistiche.
Ma vediamo nel dettaglio il programma di eventi dedicato alle sette note.
Per l’occasione doversi luoghi della città si terranno concerti gratuiti, a partire da venerdì 20, con un’anticipazione della rassegna, fino a sabato 21 giugno.
Ad aprire la kermesse musicale venerdì saranno egli allievi del Centro di formazione musicale di via Imbriani che si esibiranno nella sede dell’istituto alle 17.00, a seguire la sera la manifestazione si sposta nel centro storico di Napoli, in Piazza San Domenico Maggiore alle 21.00, con lo show musical-teatrale “Chi ha spaventato il lupo cattivo”, con improvvisazioni sonore, a  cura dell’Isfom (Istituto formazione musicoterapia) e in collaborazione con le associazioni “Echi del Mediterraneo” e “Teatro dell’anima”.

[charme-gallery]

Ancora, si prosegue poi con gli appuntamenti di di sabato, davvero imperdibili.
La giornata inizia nel migliore dei modi, con l’appuntamento nelle sale culturali dell’associazione culturale Domus Ars che  dalle 10.00 alle 20.00 propone un viaggio nelle dinamiche popolari/etniche dello strumento a corde a cura dell’associazione Domenico Scarlatti.
Spazio poi alla musica, coniugata alla tecnologia con il laboratorio I Producer, che ci svelerà le tecniche su come fare musica con l’iPad, alla Nut Academy con ingresso gratuito con prenotazione.
E di certo tra i tanti luoghi che ospitano la rassegna musicale, non poteva mancare il Conservatorio di San Pietro a Majella dove dalle 16.00 alle 20.00 si terrà un incontro su Stravinsky, Napoli e la scuola napoletana.
Ancora, musica no stop, dalle 18.00 alle 24.00, nella sede di Palazzo Grenoble  dove si terranno dialoghi multipli tra musicisti francesi e partenopei.

Ma non è finita qua perché le dolci note della rassegna risuoneranno anche nella Basilica di San Giovanni Maggiore, dove si esibiranno giovani artisti, come accadrà anche al Circolo Canottieri del molo Molosiglio che dalle 20.00 sarà invaso dalle note jazz  del concerto coordinato dall’associazione ex allievi del Conservatorio di musica San Pietro a Majella, con il patrocinio della Biblioteca nazionale di Napoli.
Infine si chiude in bellezza con una location d’eccezione, il Parco nazionale del Vesuvio dove grazie al progetto della della onlus Synapsis andrà in scena Giovanni Mauriello con Patrizio Trampetti, Marco Zurzolo e Gennaro Venditto.

Festa Europea della Musica
20-21 giugno 2014, Napoli
Info su: http://www.festadellamusica-europea.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here