Tradizione e sapori di Napoli rivivono nel festival dedicato alla pasta e alle sue golose varianti

28 maggio, 2014 alle 15:58
107

Tanti sono i meriti culinari riconosciuti alla città di Partenope.
E vanno dalle golose pietanze dei giorni di festa che spesso vedevano la luce all’interno dei tanti istituti religiosi della città, passando per la classica pizza napoletana, che secondo la tradizione nacque in onore della regina Margherita di Savoia. Fino ad arrivare a lei, sua maestà la pasta, uno dei prodotti più celebri della città del Golfo ed esportati in tutto il mondo.

All’alimento più utilizzato in cucina, è dedicato il festival gastronomico “Come il maggio sui maccheroni”, che si terrà per cinque giorni, dal 29 maggio al 2 giugno 2014, a Napoli, nel cortile del monastero di Santa Chiara.
Si tratta della prima rassegna dedicata unicamente alla pasta e alle sue indiscusse proprietà benefiche per corpo e spirito e non è un caso che l’evento si tenga proprio nel capoluogo partenopeo perché ricordiamo che Napoli diventò nel 1600 la Capitale della Pasta e da allora ha mantenuto intatto questo tanto ambito primato.

[charme-gallery]

Così, grazie alla semplice ma vincente unione tra acqua e grano, il cortile di Santa Chiara si trasformerà  in un vero e proprio villaggio napoletano tipico del ’600, con tanto di taverna dove i visitatori potranno assaporare la pasta in diverse varianti, ed alcuni prodotti tipici del territorio, rivivendo lo spirito festoso della Napoli d’epoca. L’ingresso nell’area della cittadella francescana dei Decumani è rigorosamente gratuito.

Spazio quindi a laboratori, cooking show e degustazioni, in collaborazione con gli allievi e i docenti dell’Istituto Alberghiero Vittorio Veneto di Secondigliano- Scampia.
Ma non è finita qua! Il festival partenopeo ha indetto, infatti, anche due concorsi davvero molto interessanti, che metteranno a dura prova tutti i provetti chef che vorranno cimentarsi nel realizzare piatti tipici del ’600. Ovviamente a base di pasta.

Due le gare in programma il 31 maggio e l’1 giugno. Una a base di Genovese, una di Ragù. In palio per i vincitori un week-end nel Cilento per due persone e 20 kg di pasta.
Ricordiamo che i piatti dovranno esser cucinati nelle proprie abitazioni e consegnati alla segreteria organizzativa del festival entro le ore 15.00, presso lo stand cucine. A seguire, alle 18.00, avrà inizio la degustazione ad opera di una giuria di giornalisti enogastronomici che giudicherà i sughi preparati ed eleggerà i vincitori.

“Come il Maggio sui maccheroni”
29 maggio- 2giugno 2014
Orari: il  29 e il 30 maggio dalle ore 18.00 alle 24.00; il 31 maggio e 1 e 2 giugno dalle ore 11.00 alle 24.00
Ingresso: libero
Cortile della Chiesa di Santa Chiara

Per maggiori informazioni: http://www.comeilmaggiosuimaccheroni.it/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here