Tra la memoria del passato e il soffio del futuro, viaggio attraverso la tradizione presepiale napoletana

3 novembre, 2014 alle 14:30
156

Il valore della memoria e dell’integrazione multiculturale, questi i punti fermi attorno cui ruotano le numerose iniziative promosse dal Forum delle Culture, attualmente in corso a Napoli.
E in particolare all’interno del ricco programma che compone la kermesse culturale, si distingue un’iniziativa che ben si sposa con lo spirito della salvaguardia delle antiche tradizioni che, con l’avvicinarsi del Natale, si caricano di significato.
E’ dunque doveroso in questo senso, un omaggio al tipico presepe napoletano, teatro di vita quotidiano per eccellenza ma soprattutto modello di  multiculturalità, in cui vengono rappresentate storie di esuli e di schiavi liberati dall’oppressione che invitano al ripudio  di ogni forma di intolleranza e di sopraffazione.
Principi quanto mai attuali in questo delicato momento storico, che vengono sottolineati con forza dagli organizzatori della rassegna  “Memoria del futuro, le strade dell’Arte Presepiale, strade di fratellanza e di multiculturalità”, attraverso una serie di eventi che si terranno tra le vie del centro antico del capoluogo campano da domenica 2 Novembre fino a  sabato 29 Novembre.

[charme-gallery]
Nello specifico sono previste visite guidate per diversamente abili con guida, facilitatori ed accompagnatore turistico, conferenze, alla scoperta delle mostre d’arte presepiali e delle botteghe e scuole in cui si pratica questa affascinante usanza.
L’itinerario è particolarmente ricco e prevede numerose tappe, con partenza da via Duomo, per raggiungere il Complesso Monumentale di S. Maria della Pace, passando per Piazza San Gaetano e  via San Gregorio Armeno, con visite alle botteghe artigiane presepiali e una puntatina a Palazzo del Mormando.
Si prosegue poi con la sosta a Piazza San Domenico Maggiore e la tappa alla bottega Cantone & Costabile, realizzatrice del “Presepio di Papa Francesco”.
E sabato 8 novembre (dalle 11.30 alle 13.30) non mancheranno momenti di svago e divertimento dedicati ai più piccoli, in programma ci sono infatti performance e dimostrazioni di arte presepiale, dedicate ai bambini in età scolare con il maestro artigiano Antonio Cantone dell’omonima bottega.
Infine sabato 29 novembre alle 9.30, si terrà la conferenza di chiusura degli eventi, ospitata dalla Sala del Lazzaretto dell’edificio di via dei Tribunali.

“Memoria del futuro, le strade dell’Arte Presepiale, strade di fratellanza e di multiculturalità”
Domenica 2 novembre- sabato 29 novembre 2014
Programma completo su: Forum delle Culture

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here