News / Arte e cultura

Nel cuore dei Decumani c’è “Un’altra Galassia”. Torna a Napoli la festa del libro

Il centro antico di Partenope si trasforma nel regno dell’arte e della cultura con un ciclo di quattro incontri pomeridiani dedicati alla letteratura. Il 31 maggio e il primo giugno Andrea Camilleri, Antonella Anedda, Francesco Piccolo e Sebastiano Vassalli ospiti del refettorio del Monastero delle Trentatré
di Gabriele Scarpa
24 aprile 2014

Nel cuore dei Decumani c’è…un’altra galassia: quella del libro. Presentata a Napoli, nella suggestiva cornice del refettorio del Monastero delle Clarisse Cappuccine, detto anche delle Trentatré, in via Armanni, a pochi passi da via Anticaglia, la quarta edizione di «Un’altra galassia: la festa del libro di Napoli» che quest’anno si svolgerà proprio nell’ex refettorio dello storico protomonastero di Santa Maria di Gerusalemme, restaurato di recente. Un vero e proprio tuffo nell’arte e nella cultura a un tiro di schioppo dall’ingresso dell’Ospedale degli Incurabili, che prevede un ciclo di quattro incontri pomeridiani dedicati interamente alla letteratura, con la presenza di ospiti del calibro di Andrea Camilleri, Antonella Anedda, Francesco Piccolo e Sebastiano Vassalli: saranno loro, infatti, i protagonisti della kermesse. Un’occasione unica, pensata appositamente con l’obiettivo di trasformare, per due giorni, il cuore del centro antico di Partenope in un’autentica cittadella del libro.

Erano presenti al lancio della manifestazione la scrittrice Valeria Parrella, l’assessore comunale di Napoli alla Cultura Nino Daniele; Giuseppe Di Stefano, in rappresentanza della Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli e suor Rosa Lupoli, madre  badessa delle Clarisse Cappuccine.

Il primo appuntamento con la festa del libro è fissato per sabato 31 maggio, il secondo per domenica primo giugno. Nel primo dei due giorni alle ore 17.30, è in programma l’incontro con Andrea Camilleri; alle 19.30, invece, è previsto quello con Antonella Anedda. Poi, nelle cantine del monastero, alle ore 21.00, è prevista una “seduta spiritica” con Elisabetta Rasy che evocherà la scrittrice Anna Maria Ortese, in occasione del centenario dalla sua nascita. Un omaggio fortemente voluto da madre Rosa, badessa del monastero. Domenica invece, alle ore 17.00 negli spazi del refettorio, si terrà l’incontro con Francesco Piccolo. A seguire, nel chiostro, dalle ore 18.00 seguiranno le letture animate per bambini. Per l’occasione il “Teatro nel Baule” presenterà il libro “La tarantella di Pulcinella” di Emanuele Luzzati. L’ultimo appuntamento è per le ore 18.30, sempre nel refettorio, teatro della conversazione con Sebastiano Vassalli.

L’iniziativa è stata ideata e organizzata dall’associazione culturale “Un’Altra Galassia”, formata da scrittori e giornalisti come Rossella Milone, Francesco Raiola, Valeria Perrella, Pier Luigi Razzano, Piero Sorrentino e Massimiliano Virgilio.

Suor Rosa Lupoli, madre badessa delle Clarisse CappuccineMonastero delle Trentatrè, particolare delle volte del porticatoAlcuni dei tesori d'arte ospitati nello storico monastero dei DecumaniAltare ligneo e crocifisso del Convento delle ClarisseMonastero delle Trentatrè, veduta delle cantine