Napoli vista attraverso gli occhi di un turista

7 febbraio, 2014 alle 18:07
144

Visitare Napoli con lo sguardo stupito di uno straniero, la disarmante spontaneità di un bambino e l’entusiasmo delle prime volte.
Ci avete mai provato? Bene, se non l’avete mai fatto  allora è proprio arrivato il momento di vivere quest’esperienza.
E se cercate un pretesto per mettervi alla prova, non resta che pescare nel mucchio dei tanti eventi in programma per questo fine settimana nel capoluogo campano.

Si parte nel migliore dei modi, sabato 8 febbraio con la visita al Castello Aragonese di Baia, a cura dell’Associazione Misenum: un complesso architettonico di estremo interesse dal punto di vista storico e artistico, da cui è possibile ammirare il suggestivo panorama che abbraccia il golfo di Pozzuoli fino alle isole di Procida, Ischia e l’antica Cuma, terra di approdo dei nocchieri greci sulle coste della Campania.
Ricordiamo inoltre che la fortezza, particolarmente suggestiva per la sua ubicazione, a ridosso di una coppia di crateri vulcanici chiamati Fondi di Baia, ospita al suo interno il Museo Archeologico dei Campi flegrei.

[charme-gallery]

I visitatori avranno così la possibilità di ammirare le sale ricostruite dell’edificio, dedicate al Sacello degli Augustali e al Ninfeo di Punta Epitaffio, nonché  l’ampia collezione di reperti storici provenienti dalle sezioni di Cuma, Pozzuoli e Rione Terra.
Ma numerose sono le tante altre meraviglie che la rigogliosa Terra Felix ci offre e dunque come mancare all’appuntamento con i “quattro passi” in compagnia dell’Associazione Sciò Napoli?

Il team di guide turistiche propone per il fine settimana ben tre imperdibili appuntamenti. Primo giro, prima corsa con un incontro ravvicinato con la Napoli autentica e verace, lasciandosi trasportare dal folclore del borgo di Rua Catalana e avventurandosi tra i vicoli e vicoletti che si intersecano alle spalle di Via Medina.
E se tanto camminare ha suscitato l’appetito, tranquilli e… godetevi la storia e le pietanza delle tante taverne storiche napoletane che fanno da tappa conclusiva al gran tour “made in Partenope”.

[charme-gallery]

Ancora, sempre nella giornata di sabato, è in programma un altro itinerario unico che ci conduce tra porte e portoni fra i più celebri della Napoli che fu: dalla seicentesca Port’Alba voluta dal Duca d’Alba, alla Porta di San Gennaro, dedicata al patrono della città, per finire con gli intarsi e gli affreschi che adornano gli usci delle chiese di Via Costantinopoli con le sue pregevoli architetture, e gli affascinanti negozi di antiquariato.
Questo è tutto, almeno per la giornata di sabato perché le iniziative proseguono anche nel dì di festa: domenica 9 febbraio.

Si continua a passeggiare, infatti, per le vie della bella Partenope, questa volta con un suggestivo percorso pedonale attraverso le scale della Pedamentina, dalla Certosa di San Martino fin giù al Centro Storico della città, con lo scopo di illustrare la storia di questo tratto di Neapolis, rilanciandone e rivalutandone la sua funzione di snodo fondamentale prima dell’avvento delle moderne funicolari e delle linee metropolitane.
Infine l’ultimo evento in calendario, ci conduce direttamente nel cuore del quartiere Vergini- Sanità, a nord delle poderose mura greche, dove si estende la straordinaria Necropoli Ellenistica di Neapolisdestinata sin dal IV sec. a. C. a luogo di sepoltura.
Sarà quindi  possibile non solo visitare l’area sotterranea, ma anche la Mostra degli Scavi della Metro (Linea 1), il tutto a cura dell’Associazione Celanapoli.
Per finire, tra i monumenti intagliati nel bianco del tufo e dinnanzi alla solennità degli ipogei funerari d’origine macedone, si percepirà  in modo netto e distinto la forte presenza della cultura greca, a cui la città di Napoli deve molti aspetti della sua attuale identità.

 

Sabato 8 febbraio 2014

Visita al Castello Aragonese di Baia e al Museo Archeologico dei Campi Flegrei
Appuntamento alle ore 10.00 all’ingresso del Castello di Baia (biglietteria)
Info e prenotazioni obbligatorie al: 328 6892886 – 331 1045451, o via mail all’indirizzo: misenum@libero.it

“Quattro passi… a Rua Catalana. Tra antiche taverne, chiese ed arte contemporanea”
Info e prenotazioni al: 3333370769 – 3487333581 – 3271585555
Mail: info@scionapoli.it, appuntamento alle ore 10.30  presso le scale della Posta Centrale di Piazza Matteotti (si prega di arrivare con 10 minuti di anticipo)

“Quattro passi da porta a porta”
Info e prenotazioni al: 3333370769 – 3487333581 – 3271585555
Mail: info@scionapoli.it, appuntamento alle 17.00 a  Piazza Dante
(si prega di arrivare con 10 minuti di anticipo)

Domenica 9 febbraio 2014

“Quattro passi in discesa”
Info e prenotazioni al: 3333370769 – 3487333581 – 3271585555
Mail: info@scionapoli.it,  appuntamento alle ore 11.00 a  Piazzale San Martino
(si prega di arrivare con 10 minuti di anticipo)

“Necropolis ellenistica, sulle tracce della nostra identità”
Appuntamento alle ore 10.30 a Porta San Gennaro
Info e prenotazione obbligatoria al : 3475597231