News / Le giornate dell'Arte

Assaggi d’arte in Campania con il gran tour delle guide

Nei week end di febbraio, a partire da sabato 15 fino a domenica 23 , in occasione della XXV Giornata Internazionale della Guida Turistica, sono previsti tanti itinerari gratuiti alla scoperta dei più interessanti siti archeologici ed artistici della di Napoli e della Terra Felix
di Arianna Esposito
3 febbraio 2014

Manca poco al 21 febbraio 2014,  data in cui in in tutte le regioni d’Italia ricorre un importante anniversario che, dal 1990, viene puntualmente celebrato ogni anno.
Non vi viene nulla in mente? Proviamo allora a fornirvi qualche indizio.
L’iniziativa ha strettamente a che fare con il patrimonio artistico e culturale del Belpaese e, in particolare, con tutti coloro i quali si adoperano per preservarlo e promuoverlo quotidianamente.
Sì, stiamo parlando proprio di loro: delle tante guide turistiche che con passione e dedizione operano sul territorio nazionale illustrando a turisti e visitatori la bellezza e lo splendore di cui soli sono dotati i tesori dello Stivale.

A loro è dedicata la XXV Giornata Internazionale della Guida Turistica, istituita dalla WFTGA (World Federation of Tourist Guide Associations) e promossa, in Italia, dalla Angt, l’Associazione Nazionale Guide Turistiche.
All’evento dedicato al turismo ed a quanti vivono ed operano di turismo, aderisce anche la regione Campania con numerose ed interessanti iniziative previste nell’ambito del programma di “Assaggi Arte in Campania”.

Piazza del GesùGli scavi di ErcolanoCastel dell'OvoLa stazione metro di ToledoIl sito di Oplonti

In occasione della manifestazione, sono previste una serie di visite guidate gratuite che si svolgeranno nei weekend del 15,16 e 22, 23 febbraio, e che mostreranno ai visitatori il meglio della tradizione gastronomica del capoluogo campano, insieme con i più interessanti siti culturali, archeologici ed artistici della città di Partenope e quelli della sua straordinaria provincia.
Ecco qualche anticipazione sulle tappe della kermesse.

Si parte da una delle più antiche istituzione museali della città come il Museo Archeologico Nazionale, dove i visitatori potranno ammirare le pregiate collezioni di opere d’arte ospitate nei saloni del plesso culturale e al contempo intraprendere un originale viaggio attraverso i sapori della Terra Felix, in particolare quelli legati alla tradizione vinicola.
E cosa c’è di meglio dell’accoglienza di una tipica taverna partenopea per gustare in buona compagnia il pregiato nettare di Bacco?
Eccoci pronti dunque per una passeggiata tra aneddoti e ricordi alla ricerca dei luoghi delle antiche osterie, delle regali delizie e della “cuccagna” della città di Pulcinella.

Ma una volta esauditi i piaceri terreni, pensiamo a curare anche lo spirito con un suggestivo itinerario che partendo dalla suggestiva Piazza del Gesù, ci condurrà direttamente alla scoperta dei mille volti di Napoli e delle sue leggendarie origini.
Dai riti pagani alle celebrazioni religiose, il percorso a cavallo tra mito e fede servirà a far conoscere al pubblico i  molteplici aspetti legati alla mitica Neapolis.
Senza allontanarci dal centro di quello che un tempo era l’agorà della città greco-romana, ci sarà poi la possibilità di “assaggiare” morsi di storia antica, arte, e cucina partenopea, e non solo in senso letterale, ma con tanto di vere e proprie degustazioni dell’unico e inimitabile ragù, il verace condimento della tavola napoletana.

E non finisce qua! Il goloso tour “Made in Naples” prosegue al tramonto con una  sosta aperitivo in Piazza Bellini dove, all’ombra dei resti delle millenarie mura greche, ogni partecipante potrà provare il sapore unico e inimitabile dei tipici taralli napoletani della pasticceria Leopoldo.
Il tutto accompagnato dalle dolci note di musica e colori che dal Conservatorio di San Pietro a Majella fino al Chiostro di Santa Chiara si espandono con grazia e armonia tra le piazze e i vicoli della millenaria città.
Altro giro, altra corsa  e questa volta si ricomincia dal mare, sì dall’incanto del Golfo partenopeo con una visita guidata sul lungomare cittadino, da Castel Nuovo a Castel dell’Ovo.
Momenti senza dubbio speciali, resi ancora più magici dalla dolce compagnia degli irresistibili cioccolattini di Gay Odin che allieteranno il palato dei golosi visitatori.

Ragù napoletanoPompeiTaralli caldiFunicolare del PetraioChiostro della Certosa di San Martino

Non siete ancora stanchi? Bene allora vuol dire che siete pronti ad ammirare “Napoli sottosopra”, vi sembra impossibile?
Bè non lo è… grazie ai collegamenti della metropolitana di Via Toledo, eletta dal quotidiano “Daily Telegraph”  la più bella stazione metropolitana d’Europa, sarà possibile teletrasportarsi a ritroso nel tempo e nello spazio.
Dalle moderne cavee sotterranee del metrò dell’arte, si risalirà in superficie fino al punto panoramico più alto della città: la collina di San Martino e l’omonima Certosa con il suo splendido chiostro e le romantiche  passeggiate nei giardini fioriti.
Sembrerà di vivere atmosfere d’altri tempi, è proprio il caso di dirlo, soprattutto se proviamo a ripercorrere l’origine delle storiche arterie di collegamento metropolitano, quali sono le funicolari che tanto sbalordirono cittadini e visitatori a fine ‘800 , al punto da ispirare uno dei primi spot di promozione turistica ovvero la melodia di “funiculì funiculà”.

Il viaggio nella storia continua senza interruzione e questa volta ci porta fino alle pendici del Vesuvio, più precisamente nell’antica città di Pompei, che assieme a Ercolano con i suoi antichi scavi costituisce un  “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”.
Infine si chiude in bellezza con la visita alla vicina  zona suburbana di Oplonti, dove è stata ritrovata un’antica villa di epoca romana, appartenuta probabilmente a Poppea Sabina, seconda moglie dell’imperatore Nerone.

“Assaggi Arte In Campania”
Napoli, sabato 15 febbraio, domenica 16 febbraio 2014
sabato 22 febbraio, domenica 23 febbraio 2014

“Il vino che ha fatto storia: viaggio attraverso la tradizione vinicola campana”.
Sabato 15 e Domenica 16 febbraio: ore 10.30 Museo Archeologico.
Piazza Museo. Napoli ( biglietto non incluso). Prenotazione obbligatoria al: 3393935863

Napoli ci racconta”.
Sabato 15 e Domenica 16 febbraio: ore 11.00,  appuntamento al Teatro San Carlo di Napoli. Info: 3477420021

“Il sacro e il il profano: i due volti di Napoli”
Sabato 15 e Domenica 16 febbraio, Sabato 22 e domenica 23 febbraio ore 11.00,
Piazza del Gesù. Napoli. Info:3475616038

Da Mangiafoglie a Mangiamaccheroni. Morsi di storia antica, arte, e cucina napoletana
Sabato 22 febbraio, ore 10.00. Piazza del Gesù, appuntamento davanti all’obelisco.
Info: 3474725475

Assaggi al …Rosso di sera. Per assaggiare la città mentre finge di dormire”.
Sabato 22 febbraio ore 19.00: piazza Bellini. Info: 3283623403
Assaggi di…Ricominciamo dal mare! Un percorso guidato verso il mare da Castel Nuovo a Castel dell’Ovo”.
Domenica 23 febbraio ore 10.30 Viale d’ingresso, Castel Nuovo (Maschio Angioino).
Info: 328.36.23.403
“Napul’è mille culure.. musica e arte tra i vicoli”
Domenica 16 febbraio ore 10.30. Piazza Bellini, Napoli. Info: 3282054361
“Napoli sottosopra.. dal metrò dell’arte passeggiando a ritroso nel tempo…”
Domenica 23 febbraio, stazione metro Toledo ore 11.00, info:3282054361
“Le ragazze di Pompei…”
Sabato 15 febbraio. Ore 12.30. Piazza Porta Marina inferiore, info:3339489308
“Poppea e Lucrezia D’Alagno, Nerone e Alfonso D’Aragona: due sovrani vittime dell’amore…”
Sabato 22 febbraio, ore 11.00. Ingresso scavi di Oplonti. Via Sepolcri,Torre Annunziata.
Ercolano scavi”
Domenica 16 febbraio e domenica 23 febbraio. Ore 10.00, biglietteria scavi di Ercolano. Info: 3478175677