News / La kermesse

Nola, telescopi in piazza per il Certame Bruniano

Astri ed "eroici furori" protagonisti assoluti dell'edizione 2015 del Festival dedicato al grande filosofo. Appuntamento dal 15 al 19 aprile
di Lello Scarpato
8 aprile 2015

Telescopi in piazza e lezione astronomica in occasione dell’edizione 2015 del Festival e del Certame dedicato a Giordano Bruno nella sua città natale, Nola (Napoli), in programma dal 15 al 19 aprile prossimi. Protagonisti assoluti di quest’edizione, saranno, infatti, gli astri e gli ‘eroici furori’, appuntamenti promossi dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Geremia Biancardi ed organizzati dall’assessorato alla Cultura ed all’Istruzione, retto da Cinzia Trinchese, con la fondazione Giordano Bruno. Ricco ed articolato il programma che, al tradizionale concorso riservato agli alunni degli istituti scolastici superiori ed universitari di Italia, quest’anno affianca anche spettacoli teatrali e multimediali, oltre a convegni e visite guidate ai siti culturali della città. Ma la novità che terrà tutti con il naso all’insù, è il posizionamento di telescopi nella centralissima piazza Duomo, da dove si potranno osservare le costellazioni ed assistere ad una vera e propria lezione astronomica. Con il festival ritorna anche l’atteso appuntamento con il certame bruniano, l’unico concorso filosofico in Italia dedicato al pensatore nolano che da ben quattordici anni richiama a Nola centinaia di ragazzi provenienti da tutta Italia per cimentarsi in una prova di esame che quest’anno sarà incentrata sull’opera ‘De gli eroici furori‘: venerdì 17 i ragazzi si cimeteranno nell’elaborazione di un breve saggio corredato da documenti critici, e poi esaminato dalla commissione presieduta dallo studioso Aniello Montano. ”Un programma che coniuga filosofia, scienza e teatralità – ha affermato l’assessore alla Cultura ed all’Istruzione, Trinchese – quest’anno festival e certame per la prima volta sono uniti in un unico grande evento caratterizzato da momenti diversificati tra loro con l’obiettivo di vivere Bruno nella sua interezza cogliendo ogni singolo aspetto del suo pensiero”