News / L'iniziativa

Petizione a Napoli per intitolare piazza Beneventano a Massimo Troisi

Le firme, raccolte dall'associazione "NapoliEvviva" e da "Ue'Cap- Risveglio cittadino", sono state consegnate al Comune. Nella richiesta sono comprese anche le scale del quartiere Chiaja dove il grande artista girò "Scusate il ritardo"
di Roccandrea Iascone
18 febbraio 2015

Petizione popolare, a Napoli, per intitolare piazza “Roffredo Beneventano”, nel quartiere Chiaja, al regista e attore Massimo Troisi. Le 1.500 firme dei cittadini, raccolte dall’associazione “NapoliEvviva” e da “Ue’Cap- Risveglio cittadino“, sono state consegnate al Comune per sostenere la petizione al Consiglio comunale. L’intitolazione dovrebbe comprendere anche i giardinetti e le scale adiacenti la piazza. Location che, oltre 20 anni fa, Troisi scelse come set cinematografico per uno dei suoi film più famosi, “Scusate il ritardo“, e in particolare per girare le celebri scene in cui recita con il suo amico e attore Lello Arena.

“Nel ventennale della scomparsa di Troisi – ha dichiarato la presidente dell’associazione NapoliEvviva, Laura Cozzolino – Napoli ha ancora un ‘debito d’amore’ da onorare nei confronti di questo grande artista che ha saputo interpretare la vera anima della città, facendola conoscere non solo in Italia, ma in tutto il mondo attraverso i suoi film. Le battute più celebri di Troisi sono ormai entrate a far parte del linguaggio comune dei napoletani, così come nell’immaginario collettivo i luoghi della città che scelse come set per i suoi film sono ormai indissolubilmente legati al grande attore e regista prematuramente scomparso”. La petizione ha trovato un valido sostegno proprio nella città natale di Troisi, San Giorgio a Cremano, dove tantissimi suoi concittadini hanno accolto con entusiasmo l’idea che il Comune di Napoli renda un omaggio perenne all’indimenticabile attore e regista.