Natale a Napoli con la Camera di Commercio: Presepe vivente a Castel dell’Ovo e pranzi per i poveri

15 dicembre, 2014 alle 14:10
379
Castel dell'Ovo by night

Obiettivo ventimila. Questo il numero di visitatori attesi a Castel dell’Ovo (l’anno scorso se ne presentarono in diecimila) dove, venerdì prossimo (19 dicembre) e per due week end successivi (con in più lunedì 29), più di cento figuranti vestiti con abiti del Settecento, daranno vita alla terza edizione del Presepe vivente delle arti e dei mestieri, fiore all’occhiello delle iniziative messe in cantiere dalla Camera di Commercio di Napoli per le prossime festività natalizie.

“Si tratta del primo e tra i più importanti eventi del nostro calendario”, spiega il presidente dell’ente camerale partenopeo Maurizio Maddaloni. “E quest’anno – aggiunge – pensiamo di raddoppiare le presenze, con l’obiettivo di rendere stabile questa iniziativa perché tutti i turisti che arrivano a Napoli ci chiedono di vedere questo presepe vivente, diventato ormai un punto di riferimento turistico per il periodo natalizio, grazie ad uno sforzo della Curia, dei suoi prelati, in sinergia con noi e col mondo del volontariato”.

Un ricco calendario di eventi, quello organizzato dalla Camera di Commercio partenopea (programma completo su www.na.camcom.it) e presentato con il coinvolgimento della Chiesa napoletana, perché nell’elenco figurano anche i pranzi di solidarietà per i più bisognosi nella Galleria Principe di Napoli, presso la Comunità di Sant’Egidio e in Curia con il Cardinale Sepe; il tradizionale concerto di Natale dei “Cantori di Posillipo” alle 20 del 25 dicembre nel Duomo, anticipato dal concerto del 19 dicembre all’Istituto Montecalvario, dove si esibiranno i giovani dell’Orchestra sinfonica dei Quartieri Spagnoli; spettacoli e concerti gratuiti nei teatri napoletani e nelle chiese del Centro Storico per i turisti ospiti negli alberghi. Tra le altre iniziative, spiccano ancora le visite guidate al Teatro San Carlo, dal 20 dicembre al 6 gennaio. Il musical di Capodanno a cura di Sal Da Vinci al Teatro Augusteo. Inoltre, dal 19 dicembre al 6 gennaio al Teatro San Carluccio andrà in scena lo spettacolo de “I virtuosi di San Martino”, “Nel nome di Ciccio”. Sarà poi possibile visitare il Presepe del ‘700 nell’atrio della Camera di Commercio, che anche quest’anno ha istallato l’albero di Natale in piazza Bovio e al Duomo.

“L’ente camerale – spiega Maddaloni – ancora una volta scende in campo per sostenere, in un momento che per molti è di gioia, chi è nel bisogno. Il mondo delle imprese sente l’esigenza di essere vicino a quanti hanno difficoltà materiali, spesso anche di sofferenza interiore. Cerchiamo di farlo nel modo migliore possibile attraverso iniziative che portiamo avanti anche in altri momenti dell’anno”. “Accanto a ciò – conclude Maddaloni – non dimentichiamo i nostri progetti per sostenere arte e cultura veri attrattori di turismo e di sostegno alle attività produttive a partire da quelle commerciali”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here