Scavi di Pompei, restaurato l’affresco dell’Adone Ferito

21 agosto, 2015 alle 20:02
293

Nell’area archeologica di Pompei conclusi i lavori di restauro dell’affresco dell’Adone Ferito dell’omonima casa in via di Mercurio. L’annuncio sarà dato ufficialmente il prossimo lunedì 24 agosto quando Alberto Angela presenterà il suo libro “I tre giorni di Pompei“. Proprio una parte del ricavato delle vendite dell’opera del giornalista e scrittore, messo a disposizione dalla casa editrice Rizzoli e dall’autore, hanno permesso il restauro della pittura, splendida e rara megalografia di IV stile raffigurante l’Adone morente tra le braccia di Afrodite. L’appuntamento con Alberto Angela, nei giorni in cui ricorre l’anniversario della tragica eruzione del 79 d.C., si terrà nell’Anfiteatro degli Scavi in occasione del primo degli “Incontri letterari” di “Pompei, un’emozione notturna“, progetto di valorizzazione della Regione Campania realizzato dalla Scabec (Società regionale beni culturali) che propone una serie di eventi sino al 27 settembre. Il progetto, finanziato con risorse finanziarie comunitarie a valere sul Pon “Attrattori culturali, naturali e turismo“, include un programma di passeggiate nell’antica città, illuminata e resa magica da installazioni d’arte e un ciclo d’incontri culturali con scrittori e personalità del mondo dell’arte, dell’archeologia e della comunicazione. Le passeggiate serali, che si organizzeranno in sei gruppi di 40 persone, con partenza ogni 20 minuti (mercoledì, giovedì, venerdì e domenica), prevedono un percorso della durata di circa un’ora e venti minuti, con l’accompagnamento di archeologi e guide esperte nello storytelling. Ogni visitatore sarà dotato di una innovativa tecnica d’illuminazione a “lucciola”, che indosserà per tutto il percorso a garanzia della sicurezza, avvolto dalle atmosfere delle installazioni luminose. Gli incassi di “Pompei, un’emozione notturna” saranno interamente devoluti alla Soprintendenza speciale di Pompei, Ercolano e Stabia destinati a lavori di restauro o manutenzione del sito.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here