News / La sorpresa

Scavi di Pompei, torna alla luce una tomba di età sannitica

Nella necropoli di Porta Ercolano spunta una sepoltura a cassa con corredo funerario completo, risalente al IV secolo avanti Cristo. Scoperte anche alcune officine di vasai ancora in uso al momento dell'eruzione del 79 d.C.
di Antonello Piscitelli
18 settembre 2015

Gli scavi di Pompei non smettono di regalare sorprese. Una tomba a cassa di età sannitica risalente al IV secolo avanti Cristo è venuta alla luce nella Necropoli di Porta Ercolano all’interno dell’area archeologica del sito vesuviano. Il ritrovamento è avvenuto nell’ambito degli scavi realizzati in collaborazione con l’equipe francese del Centro Jean Berard di Napoli e rappresenta “una delle rarissime testimonianze funerarie di età preromana, con corredo funerario completo” riportate alla luce. Durante la stessa campagna di scavi sono state scoperte anche delle officine di vasai ancora in uso al momento della terribile eruzione del 79 d.C. Le nuove scoperte saranno ufficialmente presentate lunedì, alle ore 11, proprio sul sito, dal soprintendente Massimo Osanna, dalla direttrice del Centro Jean Berard di Napoli, Claude Pouzadoux, e dagli archeologi impegnati sul campo.