Imparare a fare la pizza in tre lingue

4 gennaio, 2017 alle 11:45
277
pizza exsperience scuola pizza napoli

In classe vanno in dodici. Hanno mani in pasta, è il caso di dirlo, tanto di grembiule e orecchie tese. L’arte della pizza viene insegnata loro in tre lingue: italiano, inglese e quella che, a ogni prova, echeggerà più delle altre: il dialetto napoletano griffato Unesco. “Fatte na pizza” è il titolo e l’obiettivo del laboratorio messo in piedi da un maestro del settore, Gianni Improta, già in cattedra per l’Associazione Verace Pizza Napoletana e titolare della rinomata pizzeria “Al 22”.[charme-gallery]E’ qui alla Pignasecca che ha preso vita il progetto di Pizza Experience. Allievi di Improta, dodici tra visitatori e appassionati della più tradizionale delle pietanze. Ai pizzaioli in fieri sarà trasferito ogni segreto. Dall’impasto, alla tecnica di stesa della pasta, all’aggiunta degli ingredienti base, fino all’infornata e alla degustazione. Una full immersion proposta ogni domenica. Esperienza che fa il paio col laboratorio “Guarda che pizza”, con lezioni tenute dal maestro Rosario Piscopo nell’omonimo locale a Pizzofalcone.[charme-gallery]Due esperienze per immergersi, con farina e tutto il resto, tra i segreti della pietanza più gustosa e rinomata, simbolo per antonomasia della napoletanità.

Pagina social su  www.facebook.com/pizzaexperience/?fref=ts

Laboratorio “Fatte ‘na Pizza”
Pizzeria Al 22, Via Pignasecca 22, Napoli
www.pizzaexperience.it

Laboratorio “Guarda che pizza”
Pizzeria Rosario Piscopo
Via Egiziaca a Pizzofalcone 100, Napoli
www.pizzaexperience.it