La mozzarella che il mondo ci invidia

1 settembre, 2016 alle 11:11
193
mozzarella di bufala campana Ponte a Mare Castelvolturno

Non c’è un tempo per gustarla. Né location per renderle omaggio. Non c’è maniera, stile o metodo per predisporla al palato. Ovunque, su qualunque tavola, in qualunque stagione, prima o dopo ciascuna portata. Questa mozzarella non invoca permesso. Non pretende di essere un antipasto, un cocktail, un secondo. Ogni frangente è quello giusto per mordere la regina della produzione “Ponte a Mare”. Arrivano da ogni angolo del globo per vederla nascere dal suo latte. Dal Nord Europa, al Giappone, agli States. Tutti in fila nella casa madre di Castelvolturno per rimirarla e, infine, assaporarla. Mezzo secolo di tradizione c’è in quella goccia che sgorga al taglio che la forchetta compie sul classico boccone. Sinonimo di eccellenza del settore, premiata finanche da Gambero Rosso. la produzione Ponte a Mare è figlia di un’opera attenta e scrupolosa dei fratelli Gianfranco e Antonio Paolo. Che si servono del latte di sola bufala delle Valli del Volturno, conferendo non soltanto il sapore, ma coniugando con esso l’adeguato apporto nutrizionale. Le mozzarelle di bufala “Ponte a Mare” si distinguono per un giusto equilibrio di proteine, carboidrati, calcio, vitamine ed una scarsa percentuale di sodio.[charme-gallery]E’ una miscela di tecniche avveniristiche ed espedienti tramandati dalla tradizione a fare dono a questa mozzarella delle virtù di sapore e sano nutrimento. E mai accadrà che il latte, elemento principe della produzione, giunga oltre le dodici ore dalla mungitura. Latte che sarà filtrato e ripulito di ogni impurità, lasciandone inalterati i valori nutrizionali. Non c’è ricetta che la perfezioni. Serve, ad abbellirla, soltanto un tocco di fantasia e il gusto per la coreografia. Sapore e nutrimento. Virtù caratteristiche delle altre declinazioni della regina di casa Paolo. Dalle appetite trecce ai caratteristici bocconcini. Passando per la ricotta, dolce o salata, col suo candore bianco porcellana. Per non dimenticare la provola, crosta sottile, bianco avorio, o affumicata, color ocra ed il suo impareggiabile retrogusto. Delizie uniche. E non c’è luogo, né tempo per gustarle…

Caseificio Ponte a Mare
via Domiziana km 34.070
Castelvolturno (Caserta)
Tel.  +39.0823.851.525
www.ponteamare.it

Pagina FB al link www.facebook.com/Caseificio-Ponte-a-Mare-424421191009965/?fref=ts