Pagnottelle di San Biagio per il 3 febbraio. Ricetta dalla tradizione Procidana per festeggiare il Santo

2 febbraio, 2017 alle 16:05
712
ricetta pagnottelle san biagio procida
ricetta pagnottelle san biagio procida

In questa storicetta (ricetta condita da un storia) che ci arriva da Procida, il nostro amico Gianluca che ce la invia e ce ne richiede pubblicazione, isolano doc, ci porta ad assaggiare un dolcetto tipico dell’isola che sicuramente delizierà grandi e piccini per la sua bontà. Un dolcetto da intermezzo pomeridiano o da dopocena rilassante. Riceviamo e pubblichiamo tel quel.

“Uno degli aromi indelebili nella mia mente è il profumo e  poi il sapore delle Pagnottelle di San Biagio. Ricorda che affiora in questi giorni perché legato alla tradizione della “grancia” di mia moglie e precisamente della zona dell’isola che fa capo alla chiesa della Madonna della Libera.

Il 3 febbraio infatti si celebra la festività di San Biagio invocato come protettore della gola. Sull’isola si narra appunto che un medico, poi vescovo e successivamente martire, miracolosamente guarì un bambino a cui si era conficcata una lisca di pesce in gola. Da quel miracolo risale quindi il rito che si celebra ogni anno della benedizione della gola. Essendo la nostra un’isola di pescatori anticamente e quindi dove il pesce era il prodotto più consumato per il pasto, si è particolarmente legati a questo antico santo.

Tutti i bambini quindi, nel giorno della sua ricorrenza, portano in chiesa dei cestini di vimini arricchiti da un panno bianco ricamato, solitamente il pezzo pregiato del corredo di famiglia, con dentro le “Pagnottelle” preparate dalle loro mamme o dalle proprie nonne, ma in entrambi i casi con una unica ricetta. Una buonissima tipica ricetta procidana tramandata da generazioni. L’attesa per assaporare questo dolce era tanta,  perché non si potevano consumare fin il prete in chiesa durante la funzione del giorno non le avesse tutte benedette. Generalmente nella funzione del primo mattino.

Questa è la ricetta delle “Pagnottelle di San Biagio” che tramandiamo da sempre sull’isola.

Ingredienti:

1 kg di  farina
250 gr burro
1 bustina di lievito in polvere
6 uova
½ bicchierino di liquore Strega
1 buccia di un limone grattugiato
½ stecca di vaniglia
granella di zucchero

Preparazione.

Disporre la farina a fontana, aggiungere il burro spezzettato , le uova, il trito di limone, il liquore e per  ultimo il lievito spappolato con le mani. Lavorare lentamente gli ingredienti fino a formare un panetto che farete riposare per 30 min. Foderare una teglia con della carta da forno e ricavare dall’impasto delle pagnottelle dal diametro di circa 6 cm. Deporre nella teglia avendo cura di non farle toccare tra di loro, e quindi distanziarle tra loro di pochi centimetri, e infornare in forno già caldo a 180° per circa 15 minuti controllando la cottura con uno stecchino e regolandosi di conseguenza fino ad ottenere una doratura compatta.”

Ricetta delle Pagnottelle facile e veloce da preparare come avrete letto. E secondo noi con un tè pomeridiano o accompagnati da una bella tazza di caffè, sono un piacere per il fortunato che li assapora.